...CONTENTI?

giovedì 17 ottobre 2013

Signore e Signori ecco a voi i nuovi praffumi Gian Patù! Non solo Jean Patou è morto, questi si sono pure persi la salma!


Il marchio Patou è stato venduto dalla Procter & Gamble alla *******.
La nuova microditta dopo spacconate smargiassose, spara uno dietro l'altro i nuovi str*** che avrebbero dovuto risolevvare il marchio rilevato a fini di lucro e non per fini umanitari o filantropici, lo ricordiamo.
Ebbene?


Dopo Joy Forever, che è una fantozziana c***** pazzesca della quale presto parleremo dettagliatamente...
Eccoli a tentare tutte le altre cartucce, spinti da non si sa quale insaziabile appetito copro**go
Ed ecco a voi, NON le attente riformulazioni dei classici di Patou...
Bensì i nipotini degli attuali Boss e Gabbana!


2013
Thomas Fontaine è un *****.
Come chi ha affidato a uno come lui l'incarico che ricopre con sublime inc****tenza.
I nuovi profumi sono profumi che non hanno nemmeno mai visto la piramide degli originali, sono prese per il ****!
Ma alla d****** non c'è limite...
Osserviamo la c****** delle c****** (che dimostra quanto siano andati di fretta e col ****), premessa la boccettazza stile dolce & banana:

Ma hanno sbagliato persino il logo!!!
Cristo! Ma l'hanno invertito?
Guardate il logo originale:
Ma comprano un marchio, e non sono nemmeno capaci di serigrafarlo giusto???


In realtà il logo è a tergo ma è stampato con poco senso perché è impossibile leggere la sovrapposizione correttamente. 
Dalle sue prime apparizioni parigine (ricordiamo che il  nuovo proprietario è una Holding gallese) arrivano impressioni e mini-recensioni da knock-out, condite da vario turpiloquio...


Hanno voluto la carriola ma non sanno neanche da che parte spingerla!


Già riformulare è far ca*****, specialmente assecondando i nuovi dettami IFRA, se poi a riformulare ci va Giggetto il Porcaro o Thomas de Stamminchia, beh... allora, facevate prima a buttare i soldi a coriandoli nel cesso...
Pare si stia avverando la profezia: "rimpiangerete la P&G"...


Gran bel post, gran bel post...




4 commenti:

  1. Magari quella del logo sbagliato tenteranno di venderla come una "spiritosa invenzione" per creare brusio curioso (secondo i dettami del ca77o del "purché se ne parli" )... Però veder perdere delle occasioni così è davvero una pessima delusione... Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H@lo Mr. Noise!
      Per attirare l'attenzione avevano annunciato grandi ricerche, e qualità totale, e poi in 4 mesi sparano tutte le cartucce? Con un solo disgraziato come "creativo"? Con le piramidi tutte stravolte, ci si chiede allora perché non hanno fatto come la P&G che lanciava nuovi Patou con nomi nuovi, senza giocare al profumo di un tempo che poi quello non è.
      E' solo una presa in giro per gli affezionati al marchio, ma hanno fatto la stessa cosa ormai con talmente tanti altri brand che non c'era da aspettarsi niente di diverso da questo.
      Il Capucci al supermercato è un presa per il culo rispetto al vintage.
      Il Genny all'Acqua e Sapone a 9,90 non c'entra un fico secco col Genny originale, e le signore scrivono disperate perché non lo trovano, hanno ragione... Cambiassero nome.
      Credono proprio che la gente sia un gregge di fessi...

      Elimina
  2. Ah il Genny da 9,90! Giusto per escludere la possibilità di essere invecchiata proprio tanto male da non distinguere gli odori, l'ho confrontato con una bellissima boccetta mignon originale. No, sono invecchiata bene. Forse il motivo per cui li riformualno così male è che oltre a non voler spendere, gli ingredienti originali non ci sono più o non sono più consentiti. però vogliono sfruttare lo stesso un marchio storico. In fondo il logo capovolto potrebbe essere un messaggio più che una svista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Genny Vecchio, Hanorah de Silva, quello era buoniZZimo. Quelli attuali sono pugnette...

      J.

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0