...CONTENTI?

venerdì 23 ottobre 2020

LIVE: Presidential Debate #Debates2020. Sintesi in diretta del dibattito finale Trump - Biden.

Biden dopatissimo. Mai visto così lucido. Trump non vuole chiudere ma ripristinare la massima libertà perché la toppa non può essere peggio del buco, Biden tutto il contrario, parla di plexiglass e drammatizza, sembra di sentire un covidiota nostrano... 

La Cina deve pagare per questo (virus) dice Trump e Biden non contesta. 

Si accusano di soldi (corruzione) da Russia e Cina. Biden non ha però prove. Trump cita invece l'inchiesta del NYP. 

Dopo mezz'ora Biden comincia a mescolare i soggetti, tutta una fascina, si sposta sui piedi da destra a sinistra, farebbe tenerezza come nonno, se non fosse stato un cretino anche prima della demenza senile. 

C'mon (man)... 

Cina che fare? Non sono espliciti. Biden parla di Kim. Trump replica, non gli avete fatto un cazzo negli 8 anni in cui tu e cioccolatino eravate al potere, cazzo volete, che ho sistemato senza colpo ferire? 

Condizione sanitaria. Biden vuole ripristinare l'Obamacare che è uno dei motivi per cui la classe media ha scelto Trump nel 2016... Biden (il partito democratico) vuole immigrati, e l'Obamacare serve a fornire servizi, che dovrebbero pagare i cittadini americani. 

Fracking. Biden non vuole essere chiaro, perché... é la stessa storia per il Packing the Court, sono punti scomodi... Non è autorizzato a rispondere. La giornalista lo aiuta a uscire dalle secche. Solito 2 contro 1. 

Stomachevoli risatine del rincoglionito (che ha per primo interrotto il Presidente anche questa notte). Trump invece è sempre composto, almeno sino ad ora. 

Pelosi controlla la camera (dem) non ha concesso emolumenti di sostegno durante l'epidemia per non lasciare meriti a Trump, Biden non sa come ribattere. 

Biden vuole alzare il minimo salariale, Trump teme che possa soffocare l'economia. 

Biden gioca la carta della immigrazione piagnosa, così la stanchezza può essere mascherata da emozione (gliene frega un cazzo degli immigrati, li odia anche se deve fingere di amarli). 

Biden 50° minuto, inizia a dare difetti di funzionamento, chiude gli occhi e balbetta. Trump sembra potere reggere altre 2 settimane al trespolo (senza riposare). 

Trump accusa B. di razzismo, li hai chiamati "superpredators"! E Biden può solo guardare altrove, ci sono video dappertutto, questa sera il bad guy è lui. Ma la giornalista di nuovo interviene e attacca Trump, come cane da difesa è perfetta... Biden butta fuori gli occhi che sembrano di vetro e tenta di nuovo la carta emotiva in tema di razzismo. Alle accuse si difende negando, mentendo (video dappertutto, se non è disonesto è l'alzheimer)... 

Climate change. Trump dice che si perdono posti di lavoro. Biden che si creano. Trump dice che l'aria è già infinitamente migliorata rispetto al passato e che nessuno inquina come Cina, e Russia. Rovinare l'economia è assurdo. Biden spara numeri confusi, ha la prostata che urla, ha studiato male la parte, mescola le parole che sembra uno shangai gettato con cattiveria sul tavolo. Trump replica: non sa niente di climate change (ma va?), non possiamo togliere le finestre dagli edifici, questi sono pazzi. Biden ride, si inceppa e ripete, balbetta, ride mentre russa fissando il pavimento. Sistema anche l'orologio. When is it time for me to go pee?

 

 

Trump vanta il crollo della disoccupazione nelle categorie più deboli, neri e ispanici. E ripete che la pressione fiscale non deve aumentare ma diminuire per non portare il paese ad una nuova grande depressione. Biden replica con slogan della campagna elettorale senza senso (science over fiction, etc), opportunità, caratteri, rispetto, dignità, forse doveva coprire una loffa con qualche rumore...

Che tristezza di dibattito. Troppo gesso. Cmq The Donald ha fatto bene a seguire i consigli di Rudy Giuliani e Chris Christie, cioè di lasciare parlare Biden perché si sarebbe smontato da solo. E infatti...

E domattina (fra due ore) laboratorio...

 



Trump demascherinizzato e ballerino. Rally di Tucson, per immagini salienti. 

 

 


giovedì 22 ottobre 2020

Lacoste Match Point For Men (en francais)

2020, Bubu & Bubi

Frais, aromatique/ Crissant et vert comme undecatriene ou cyclogalbanate/ ou feuille de tomate. Aquatique calone, hedione, cœur un peu floral brillant. Il se sèche et devient vite plus poudré / santalé, ambré ciste et damascone. Structure bien connue, bien construit, mais rien de nouveau sous le soleil. Evernyl + coumarine + salicylate hexyle. Un air vintage à la fin, boisé treemoss, pas si mal! 

RATING: ZERO - 1/5

lunedì 19 ottobre 2020

Coco Mademoiselle L'Eau Privée (en francais)

2020, Actarus


Expliquez moi le sens de ce genre de libellés : "privé" ? Une eau privée ? Ils suggèrent de la porter la nuit, car moins concentrée. Mais en même temps cela permettrait un parfumage plus abondant. Nous ne conseillons de porter aucun parfum la nuit, car un bon sommeil demande une quiétude des sens. Au moins que privée ne veuille renvoyer à des soirées en boîte, auquel cas on ne comprends pas le dosage moindre... ou à quelque chose d'exclusif, sûrement. On essaye de nous vendre encore et je cite, "une femme libre et audacieuse". Bref, la fragrance sent bon et se rapproche du Coco Mademoiselle grandement. Bien polie et raffinée, sans pirouettes, rien qui dépasse. 

Rating: ZERO - 1/5

domenica 18 ottobre 2020

Trump demascherinizzato e ballerino. Rally di Tucson, per immagini salienti.

Federico ***pini, pirlone twitteraro rinsecchito! se hai bisogno, citofona, che facciamo come nel 2016... Fifty-fifty! Ciao! 

Rally di Trump, oggi a Prescott. Folla sotto al sole, in mezzo al deserto dell'Arizona.

Rally di Trump, oggi a Prescott. Folla sotto al sole, in mezzo al deserto dell'Arizona.


In Italia (e in Francia è la stessa cosa) nessuno vi mostra mai niente, solo mosche e covidiozie. Allora noi, così, visivamente, per aiutare a capire. I sondaggi dicono che il Presidente 74enne rincorre Biden a -10 (chi dice -13) punti percentuali. Però che strano, ai rallini di Biden... tonfi desolati, non c'è mai nessuno...  

Trumpto per gradire.