...CONTENTI?

martedì 31 ottobre 2017

Jickyleaks. Domani c'è da rifinire il Cuoio. Laboratorio.

Aspettavamo semilavorato dalla nostra sede francesce, niente. 
Sempre feste, coglionate, ponti, fancazzismo internazionale.
Zucche vuote con dentro un lumino che chiede pietà. 



giovedì 26 ottobre 2017

Da cielo in terra a miracol mostrare...

Sarebbe bello, anzi, bellissimo, scrivere a lungo e dettagliatamente di tutto quello che accade e sta accadendo, ma siamo così indaffarati, pesti, e tuttavia strapieni di meraviglia, che a cominciare un post si fa torto ad un altro altrettanto interessante. E' vero, anche il silenzio è un inciampo, talvolta inquietante. Quindi sarebbe meglio andare in una profumeria a sentire una cazzata e profittarne per dire qualcosa di creativo; in fondo nelle nostre recensioni di "novità" in profumeria, la parte interessante non è mai il profumo di questi tempi mediocri, bensì quello che sopra il profumetto di turno, noi riusciamo ad appiccicare, a disegnare, a scrivere.  

Lo stato d'animo è ottimo. Siamo molto concentrati, quasi sempre in laboratorio. Nei laboratori, perché non è uno solo. E non sono tutti in Italia come ormai avrete capito. Ma tutti i laboratori sono collegati, si pensa una cosa a Lugano che diventa un profumo piano piano tra Parigi e Venezia. I corrieri vanno e vengono. Alla fine nasce un bambino bellissimo, sanissimo, senza che padre e madre si siano fisicamente incontrati... Con tutte le croci che il web ha messo sulle spalle dell'umanità, è consolatorio trovare aspetti tanto positivi come questi, delle parole, delle immagini, dei soldi, che volano... con un click. 


Il nostro obiettivo è creare cose che non abbiano rivali. 


E come le cose senza rivali si stiano moltiplicando [...].  

A chi non lo sapesse già, sarà presto rivelato. 

Coleremo l'oro sulle nuvole. Si vedrà da lontano.


mercoledì 18 ottobre 2017

Trussardi. Riflesso for men...

2017, NN.
Per la serie idee buone zompatemi addosso, ecco a voi un altro profumetto senza uno straccio di senso. Un perfetto centro nel vuoto. Riflesso de che? Del nulla? Di 1000 altri profumi simili ma fatti p**** miseria meglio? Il di Lancetti (1990), Minotaure (1992), Roma Uomo, Sculpture, etc.
E' inutile leggere le note dichiarate, sono fantasie del mar[co caco]keting.
C'è una imponente ricostruzione benzoino (benzoate methyle; methyl, ethyl, etc, cinnamati, etc). Vanillina, cumarina (non fava tonka), zero foglie di violetta (cioè né vera né sintetica), geraniolo, acetato di vetiverile, ma quale cuoio d'egitto...
muschi bianco bucato...



Perché qualcuno dovrebbe comprarlo? Quanti ne rimarranno sul groppone al grossista? Quanti denti avrà uno squalo di 3 anni 3 mesi e 6 giorni? Trattandosi di bolla speculativa, che senso ha comprare ancora azioni della Tesla motors? Sindacalista per sindacalista... Perché il conclave per il prossimo papa non lo lasciano fare direttamente agli iscritti della Cisl? Se non fossero mai esistiti gli statali quanti elettori avrebbe oggi il PD? Per diventare presidente della camera, in una vita precedente, è davvero necessario essere stati una rastrelliera per le biciclette?

Rifesso è due volte lineare, non evolve ma sta. Sta nel senso che non va; da nessuna parte...

Rating: ZERO

martedì 17 ottobre 2017

Estella Laudera Federico Mallo di Noce, con comoda corda per appendersi dopo averlo sentito, ma anche prima...


Nuova inutile novità di Federico Mallo di Noce, 
oggi paracul*** (paracadutato) da Estella Laudera.

Con comoda corda per appendersi dopo averlo sentito!

Al prossimo giro strangoso... Xanax in family box?

domenica 15 ottobre 2017

Givenchy Gentleman (2017) for men.

2017, NN

Capolavoro della miseria intellettuale, un profumiere rispettabile un bad crash di aromachemicals come questo si guarda bene dal firmarlo... Gentleman è un profumo del 1974. Givenchy può riformularlo peggio di come ha già fatto, ma NON può fare un profumo del tutto nuovo usando flacone e nome vecchio: è frode al commercio. Eppure l'ha fatto. Come altri raccontano le più clamorose panzane, si dirà. Vero. In profumeria tutto è concesso... Sottilineato ma separato con cesso. Ne servirebbe uno proprio dopo averlo stappato...

Un poco Axe Africa, Hugo B. Boss Bottled, qualche aspetto dello sfigatissimo Aventus, e qualche altro dello shampoo Garnier Pear and Beauty

Vanillina, una ca*** di pera (pear amberche il signore ce ne liberileather accord e patchouli sono una unica fantasia: alla resa dei conti non c'è nessuno dei due. 
Nota irisata del tutto sintetica, zero iris naturale. Allyl amyl glycolate, lavanda ricostruita. 

Tristezza dolciastra*, debole, poverissima composizione, senza una direzione, a parte quella indicata nel calembour di poco sopra... 

Tuttavia è un record, questo 2017 arriverebbe ultimo persino nella categoria deodoranti. 

Previsioni? Sarà interrotto dopo un triennio di vendita online con sconti del 50%.

RATING: SOTTO ZERO

*con riflesso percettivo deprimente il tono vagale (nervo vago) nello scrivente.

giovedì 12 ottobre 2017

Hermes Twilly...

2017. Non Ellena. E purtroppo si sente.

E' finita l'epoca dell'iso e super (Ellena) ed è arrivata quella del galaxolide (Grojsman) ad Hermes. E poco importa se il muschio bianco pulito lo tagliano con varianti sul tema (polvolide). Sempre di Coccolino concentrato sa. Come odorare e non come sapere di cosa intesa, compresa. Non c'entra un fico secco con la seta, questo è per lana. Perlana. Casomai. Maddai! Cristo, che è quasi Natale. Metil antranilato. E muschi bianchi... Dobbiamo ridere o piangere? Ma noi una cosa così la mettiamo nel secchio del millefiori... Che non è un bel posto per un profumo... E' una specie di limbo prima della differenz****. Caccolina di tuberosa. Jasmolcatone, Magnolan. Polysantol. Noia. Donne che fanno profumi per donne che non piacciono agli uomini e nemmeno a loro stesse... Pubblicità che di peggio poteva fare solo Oliviero Toscani. Questo è il primo profumo di Hermes che non è Hermes. Questo è Britney Spears. Lady Gaga. Non è Hermes. Hermes fa cose buone. O almeno le faceva...

Comprate Caleche. Comprate Kelly Caleche. Comprate Elixir des Merveilles. Ma Twilly no.

RATING: ZERO

Nel drydown le disgrazie si assomigliano: Gucci Bloom, Hermes Twilly e... un Avon a caso. Provate.

sabato 7 ottobre 2017

Ci stiamo riuscendo alla grande...

"CROSS" 2017, J!cky 2.0

Stiamo preparando, da... dallo scorso anno, cioè da molto tempo a questa parte, sorprese...
Beati diremo, tra di voi, quanti hanno già messo i loro nasi dorati sul recentissimo Chypre 100. Perché la loro fiducia ha premiato tutti, loro e noi. C'era l'estate di mezzo, ma non vi ha fermati. E sia detto per amor di sincerità assoluta, non ha fermato nemmeno noi, che di vacanze... nemmeno l'ombra di una palma di plastica da abat-jour.
I soldi sono necessari, lo studio dedicato alla nostra materia ha costi [...] private, ma è ancora niente. Laboratorio significa attrezzature e materie prime. E dire "materie prime" è come dire "universo". Sono infinite. Naturali o sintetiche, esistono qualità per ogni prezzo. Spendi poco hai poco. Noi spendiamo orgogliosamente tanto.
Esiste poi la qualità senza prezzo, le materie prime naturali che sono così rare da non avere un mercato ma una ristretta loggia in adorazione, oppure l'arme secrète (solitamente un captive o una base arricchita da un captive) che teoricamente nessuno può avere "in chiaro" o meglio nessuno "potrebbe"...
Cosa sono per noi i muri? Sfide. Non limiti. Se è un grosso ostacolo lo superiamo subito. Se è un ostacolo impossibile a superarsi ci mettiamo più tempo, ma poi lo superiamo.
I soldi dicevamo sono necessari, una seccatura a volte, ma una seccatura necessaria. Perché non mettiamo le mani sulle migliori materie prime al mondo perché siamo belli... Ci sono materie prime che valgono più della vita stessa... già tanto se si riescono ad ottenere SOLO con dei soldi...
Mettono poi, è un giorno differente, all'asta... un pacco così, di documenti e formule di Francois Coty, vecchi di un secolo. Difficile vincere senza una congrua offerta. Ok, si sa già... Sì, abbiamo vinto.
Ma il premio più grande non è nella nostra ma nella vostra interpretazione di quanto facciamo, di quanto riusciamo a produrre. Tutti quelli che hanno comprato un Chypre 100 ci hanno scritto appena raggiunti dalla meraviglia o dopo qualche tempo... Tutti. E' successo anche con Sol (Iris Veneziana), così precisamente buono e perfetto che noi stessi ancora lo studiamo per capirne il funzionamento, e con molti altri nostri profumi, ma nelle email post Chypre 100, abbiamo notato che... tutti, ma proprio tutti, hanno sentito la necessità di comunicarci le loro impressioni e tutti hanno scritto lunghissime email (si usano molte parole quando poche parole non bastano). In tutte le email il livello vibratorio è altissimo ed esaltante: gioia, emozioni intensissime, ammirazione. Abbiamo pianto commossi e riso rivitalizzati. Una vertigine, di riso e pianto. Un godimento che non prevedevamo così intenso.
Volevamo scrivere un post per dire: nel vostro interesse, avanti bella gente! Prendetene tutti. Ma la fase riflessiva ha prevalso su quella eccentrica: quale sarà il prossimo successo? Ovvero: fino a quale altezza potremo alzare l'asticella?
Le nostre nuove uscite sono circondate da aspettative legittime, molto [...]. Non possiamo sbagliare nessuno dei prossimi lanci. Ma vogliamo che anche quanto già gira tanto bene, sia preservato nei suoi aspetti qualitativi, nell'aspirazione al perfezionamento continuo, nel mantenimento delle proprie caratteristiche identitarie.
Così in questi mesi abbiamo studiato tutto il lavoro già fatto, rivalutato tutto. C'era una sola debolezza, in MMV. Il nostro progetto più vecchio (2005). Se una Ferrari ha un problema di cambio, non è che butti la macchina... Abbiamo sostituito il cambio infatti, e ora gira che è un piacere.
Possiamo permetterci ingredienti sempre migliori, chi altri al mondo lavora per migliorare qualcosa di già buono? Nessuno, in profumeria tutti tagliano. Chi può permettersi di avanzare tra i caduti rimane immobile sulla formula, una forma di scaramanzia o il terrore dell'ignoto (e di nuove spese).
A noi invece interessa portare le cose già in alto... più in alto. Costi quel che costi.
E ci stiamo riuscendo alla grande...

PS
Stiamo lavorando forsennatamente e ci siamo dati a lavorare di nuovo giorno e notte, risposando pochissimo. Ci spiace molto se non riusciamo a rispondere a tutti i messaggi che riceviamo: diamo la precedenza ai messaggi del God's Club e più in generale ai messaggi riguardanti le creazioni Jickiel®.