...CONTENTI?

domenica 23 febbraio 2020

Tutto (o quasi) sull'influenza cinese (Covid-19).


I coronavirus ci son sempre stati, come quelli influenzali, delle bronchiti nei bambini, etc. Ci sono tanti coronavirus, e sono molto piccoli. Diamo un ordine di grandezza per i virus così riusciamo a immaginarli dimensionalmente? Sono 10-100 mila volte (e fino a 1 milione di volte) più piccoli della cellula. E il virus fuori dalla cellula è quasi come non esistesse, non fa nulla, prende il reddito di fannullanza. Ma quando per sua conformazione riesce ad entrare e poi deflagrare (con la liberazione del capside virale a nucleo elicoidale e bla bla bla) all'interno della stessa, è lì che fa paura.
Ma la gente ha fretta, non vuole sapere niente, si fida e vuole il vaccino. O che almeno, dato che si passerà qualche tempo in più in casa per ragioni di sicurezza, che trasmettano alla televisione dei programmi interessanti in chiaro...
Quando arriva questo vaccino? E' lunghetta, bisogna dopo l'identificazione esatta del virus (in questo caso sarà il cinese chiamato, nel nome del politicamente corretto, Covid-19, senza prefisso China), farne una clonazione, spezzettarlo, formare e capire la dose anticorpale efficace e ovviamente testarlo, per farlo ci vuole del tempo e molto denaro, senza dubbio ai ricercatori preme più la seconda parte che la prima, il tempo sanno prenderselo ma i soldi subito li dovranno cacciare i governi e l'industria (che spesso sono indistinguibili). Guardiamoli al microscopio, non i ricercatori! i Coronavirus!
Da dove viene il Covid-19? Sembra si tratti di un salto di specie*. In particolare potrebbe essere migrato all'uomo da pipistelli e rettili che vengono consumati come cibo in certe regioni della Cina (Wuhan).
La forma icosaedrica (sotto membrana) è molto spesso presente in questi tipi: 20 facce e 12 punti, che rendono la struttura del capside virale molto dura... Ecco, le antenne che spuntano sono le emoagglutinine e le neuraminidasi (endo-alfa-sialidasi), chi non le ha presenti? Se vogliamo un vaccino... si prendono queste estroflessioni, di solito da clonazione e si arriva agli anticorpi, il sistema di identificazione. Quando il virus entra nella cellula e la obbliga a lavorare per lui, poi la fa collassare ed entra in altre e lì forma il sincizio (dalla fusione di più cellule una massa plasmatica multinucleata), un tessuto biologico che viene cioè incasinato. Il danno di una infezione virale non è identico per tutti, dipende da quanto riesce a moltiplicarsi: tanto virus non è come poco virus infatti. Anche al clou è inutile insultarlo, tanto non capisce niente, infatti non è una creatura ma una codifica del dna (il coronavirus è un rna a singolo filamento, tipo una striscia di telegramma di merda che reca una notizia cioè schifosa). La cellula infettata dichiara pericolo tipo quando arriva una lettera da equitalia (cioè ancor prima di leggerla), a quel punto partono le cellule specializzate, le Natural Killer (linfociti NK) dell'organismo, poi lasciano spazio alle cd8+ (linfociti T) sempre killer, quando questi si alzano la curva del titolo virale comincia a calare. Questa sequenza di azione è abbastanza standard. L'influenza (che è una infezione virale) ha infatti un ciclo, di circa 5 giorni. Ma nel microscopico come nel macroscopico ci sono gli stronzi: il sistema immunitario è così impegnato che può subire l'aggressione di batteri che profittando della confusione entrano dichiarando magari di scappare da qualche guerra, insomma furbi e opportunisti; e profittano del sistema indebolito. Le Natural Killer (hanno licenza di uccidere) e le cd8+ sono cellule molto specializzate, non ne abbiamo moltissime, ma sono altamente efficenti e per fortuna i magistrati sono ignoranti e non guardano nei microscopi, altrimenti interverrebbero per rompere le balle anche lì. Per arrivare alla vittoria i bravi killer devono uccidere cellule umane, in velocità. Insomma, per uccidere il virus si devono uccidere le cellule infettate, le stesse dell'organismo. E' un intervento delicato, le cellule infettate esprimono l'interleuchina 4 (IL-4) che rallenta la capacità replicativa e dice al sistema immunitario: non ne posso più, colpiscimi. La tempistica del sistema immunitario deve essere più rapida dell'azione moltiplicativa del virus, oppure vince il virus. Si stima che il coronavirus cinese possa colpire il 60% della popolazione, cioè 4 miliardi e mezzo di persone. Speriamo abbiano sbagliato le stime e si possa soffocare senza danni eccessivi.
Le mascherine? servono a poco perché il virus entra anche dal vaso lacrimale degli occhi, infatti se vedete allo Spallanzani, hanno gli occhiali davanti. E le mascherine del dentista non servono perché sono fibre rade e il virus ci passa attraverso.
Possiamo fare quindi cosa? Aiutare il terreno: fare in modo che l'organismo, il sistema immunitario, sia rapido nel bloccare la moltiplicazione del virus.
Poi. Cosa succede, se arriva in quel ***** di casino che è il continente di Cam?
In africa ci sono 30 milioni di cinesi, che viaggiano... Se scoppia là qualcosa è un problema che finalmente farà usare gli eserciti in modo sensato (punto interrogativo). Evitiamo qui di parlare del filovirus innominabile o diciamo solo il suo nome e poi facciamo finta di niente? Ok, non parliamo dell'ebola...
Questo Covid-19 in Italia ha la possibilità di infettare il 60% della popolazione, secondo le stime, cioè 40 milioni di malati, con mortalità dell'1-2% che vuol dire 600 mila morti! L'esercito italiano nella II° guerra mondiale ha perso 330 mila soldati...
La Cina (la dittatura cinese) sta blindando tutto tardivamente, non si capisce se per reale convincimento o se per far contenti i governi occidentali.
Avremo una epidemia? Questo virus è meno pericoloso della sars ma è molto più trasmissibile. Si devono evitare gli assembramenti. Come i locali pubblici, bar, etc. Speriamo si possa circoscrivere e contenere, come dice lo studio di UBS per i mercati finanziari, di qualche giorno fa, entro metà marzo.
Come mai l'Italia è particolarmente colpita? Siamo un paese *********. Ma occorre anche dire quello che i media non vogliono dire, e cioè che l'Italia è il primo paese dell'Unione Europea per abitanti cinesi. Sono 300 mila (più irregolari) mentre in Germania ad es. sono solo 100 mila. I cinesi a noi piacciono molto, il problema è che hanno complessivamente un brutto carattere, non salutano e se ne fregano delle leggi e degli abitanti dei paesi che li ospitano. Sono maleducati e incattiviti, per colpa della diabolica dittatura dalla quale provengono, che è una cosa insopportabile: infatti gli americani programmano una enorme guerra entro il decennio corrente per eliminare il Dittatore Xi Jinping (che i media occidentali servili e scemotti chiamano "Presidente") e tutta la tirannide che tanto male sta facendo ai cinesi e al mondo.
Perché i primi casi in Veneto, Lombardia e Piemonte?** La principale relazione del nostro paese con la Cina è commerciale. Sia di italiani che di cinesi in Italia da e verso la Cina. Il PIL regionale spiega poi tutto (o quasi) il resto... Anche le rotte turistiche, abbastanza note, evidenziano la maggiore frequenza di contatto e quindi il maggiore rischio di trasmissione. Quasi la metà delle attività commerciali a Venezia è in mano ai cinesi, in Veneto fanno quello che vogliono, e ci risulta sia lo stesso anche in Sicilia (per dire), non va bene così. Non si sa nemmeno quanti siano. Ma vale per tutti gli stranieri in Italia, perché il nostro non è evidentemente un paese serio e rispettabile, se gli stessi cinesi ci chiamano ormai "baizuo" (e ridono allegramente di noi)...
Come difendersi dal virus? Igiene massima, "campana di vetro" può andare bene... Ricordate che oltre alla trasmissione diretta vi è quella sugli oggetti! Dagli studi scientifici recentemente consultati, detto virus risulta essere parecchio appiccicoso, quindi pare abbia aderenza alle superfici di contatto particolarmente ostinata (in ogni caso pare che all'aria non possa vivere più di 24-48 ore). Poi. Potenziare le difese immunitarie, che è quello che stiamo facendo già per la normale influenza, per noi stessi e i nostri tanti anziani. Spingere i sapientoni dei vaccini a lavorare (ma lavorare veramente) anche di notte, anche a spintoni, purché producano entro l'autunno 'sto cazzo di vaccino. Obbligare a dimissioni il governicchio incapace attuale entro pochi mesi e votare con la testa alle prossime elezioni (che è quello che in Emilia Romagna e soprattutto nella rossa e accoglionissima Bologna, in maggioranza, non hanno fatto). Salvini non ci piace per niente, (molte sue posizioni e molti suoi slogan sono ridicoli) ma quando allinea i suoi pochi neuroni non c'è gara, in questo momento l'offerta politica in questo paese è terrificante, soprattutto a sinistra. Se si evita di guardare ai fronzoli, si comprende che l'Italia non può andare lontano se persevera nell'errore. La plastica ad es. è uno straordinario presidio igienico, non ha senso insistere con l'allarme che riguarda questo materiale amico e non nemico. Non c'entra un cazzo l'ambiente con la sofferenza mentale e fisica che le persone stanno subendo in questo mondo immensamente stupido e forse proprio per questo "globalizzato". L'Italia è una Repubblica oligarchica e non democratica, questa stortura va corretta.
E dall'Europa si deve trovare rapidamente il modo di uscire! Si può e si deve, c'è modo di ritrovare ricchezza e benessere facendolo, senza che gli italiani ci perdano un euro, o una lira.
Per quel che riguarda la profumeria, ricordiamo che i profumi in genere hanno un potente effetto antibatterico e, a seconda della composizione, anche antivirale.
Infine cercate di evitare lo stress, e la paura. I giornali vanno sempre letti con molto senso critico, perché operano per fini diversi dal vostro e nostro interesse. In generale si dovrebbe, stando a quanto è noto, chiamare "influenza" l'attuale oggetto delle nostre preoccupazioni, perché, seppur ostinata, tale è.
Ai nonnini che sentiamo/visitiamo ogni giorno, non abbiamo fatto parola di quanto accade, nei termini mediatici, per non preoccuparli inutilmente, al momento tutto per loro è normale (fortunatamente dopo i 90 anni l'interesse per le strobazzate dei telegiornali si azzera), però per difenderli da eventuali contatti virali provvediamo integrando la loro dieta con cibi specifici e rimedi collaudati ed efficaci, spiegando che fuori c'è una forte influenza, che in particolare quest'anno evolve in polmonite facilmente. Finite le pillole magiche torniamo a ragionare creativamente di altri temi tutti molto importanti. Raccogliamo eccezionali testimonianze storiche, facciamo profumeria ed arte e se con qualcuno c'è da recitare il rosario lo recitiamo volentieri, perché anche pregare con persone di profonda fede è... veramente bello.

*Anche il virus della rabbia è un salto di specie, poi... il maiale che dal messico passò al texas e poi dal texas in europa con la prima guerra mondiale diffondendo la terribile spagnola, che gli spagnoli propriamente c'entravano niente, casomai era messicana... 500 milioni di infettati e 15 milioni di morti...

**Infezioni non diagnosticate non sono inesistenti, crediamo probabile che i casi di infezione da Covid-19 siano già riscontrabili in altre realtà italiane, in regioni ad oggi apparentemente non toccate dal problema, e che ritardi di identificazione siano imputabili a inefficienze specifiche, ma anche a strumentalizzazioni politiche e mediatiche. Perciò invitiamo alla prudenza anche chi pensa che il problema non riguardi la propria quotidianità.

sabato 22 febbraio 2020

The Masque of the Red Death.



"The Masque of the Red Death", in origine pubblicato come "The Mask of the Red Death: A Fantasy", è una storia breve di Edgar Allan Poe, pubblicata per la prima volta nel 1842. 

domenica 16 febbraio 2020

Narciso Rodriguez Fleur Musc For Her Eau De Toilette Florale Pfff...

2020, G. 

Succede al Fleur Musc (2017) la versione DDT. No, cioè... EDT. Noia squadrata numero? Pfff... E' tutta una filiazione da l'eau for her (2004-06-13), for her in color (2011), muschi bianchi col secchio, geranium nitrile, base rosa, patchouli, cacio e pepe. La nuova edizione leggera fa molto lavanda (ma dove?)... vagi... vagito? (ma dove?)... Eh, dove va Mario... va Gina! Alè! (ma com'è?)... E' rosa patatina infiammata, abrasa. Se dolore ti farai, io starò attento a ricucire i tagli senza stringere mai. Va bene birbante... Ma è un profumo da signora o è un profumo che s'ignora? La seconda che hai detto... Visto letto approvato, s'ignora e s'ignori. Così sia!

RATING: ZERO


L'angolo di Attilio. 

 

 

mercoledì 12 febbraio 2020

Nuovino Dior Homme. I'm Your Man. 10 modi per vincere la depressione senza incorrere nella prostatite femminile.

2020, Francesco Demacchio.
Scritto in colla e forbici, di a da e con (la collaborazzione con due zeta di) Attilio Givoldani. 

Generico profumetto, circonfuso, sconfuso, e legnoso. Pulitino e poveroso (da povero e non da polvere), iso e super/cashmeran. Il coso cosante ed affastiglioso che nemmeno Robert Petting & Son avrebbero mai voluto assentire. Ass da ass. E sentire da pippare alarico alacremente (col tempo inclemente), senza assorbente! Che a flu non fotte! Ambrocenidico ambranatissimo, non un flanker (o un gianflanker) ma proprio messo molassalallillè* (a casso con una esse). Pepe Rosa, laterale di Via Antani (come se fosse Dior Homme), ma non gli somiglia. Mele niente. Pere niente, ecco. Per niente! 

Ratti: ZERO

*Molassalallillè o molassallelillà.


L'angolo di Attilio. 

 



Non perdete nel prossimo numero:

 

I 10 modi per vincere al lotto uno gnu a cui dare del tu.

domenica 9 febbraio 2020

Il pensiero unico e la repressione della capacità critica nell'itaglia che raglia.

 
Il principio filosofico che il potere deve basarsi sul massimo di consenso e sul minimo di repressione si è affermato in Occidente attraverso una certa libertà di pensiero e di critica come valore, ma adesso il sistema mediatico organico ai potentati economici che controllano il mondo, tende a presentare la capacità di critica (dalla quale è nata la rivoluzione scientifica sennò saremmo ancora al sistema tolemaico) in chiave negativa: chi ragiona e chi critica è additato come pericolo pubblico e viene condannato. Represso, perseguitato e persino incarcerato. La restrizione alla libertà di espressione e di pensiero ha raggiunto vette terrificanti, ma la gente ammaestrata ed inebetita non intende l'incubo nel quale stiamo sprofondando tutti. Ci sono una enormità di temi, storici, scientifici, sociologici, culturarli, che vengono imposti ai cittadini schiavi dalla scuola alla tomba. Non si ammettono voci fuori dal coro, tutti devono uniformarsi, ridere quando lo dicono loro, piangere quando lo dicono loro, pensare, parlare, mangiare, bere, curarsi, vivere o morire, come dicono loro.

Il 95% del sistema comunicativo racconta che le fake news verrebbero sparse in rete da misteriosi siti o blog corrispondenti al 5% libero dalle loro tenaglie... ma le fake news più importanti e più pericolose, sono le intere loro visioni complessive, sono il TINA (There Is No Alternative), quel modo di presentare le cose del mondo per il quale non c'è nessuna alternativa a che il mondo non vada come va, cioè? Il solo mondo possibile, il mondo che impongono loro impedendo ogni critica. Ma il mondo è una nostra proiezione! Ma loro dicono NO, è una realtà solida compatta immutabile: devi credere a tutto quello che dicono, e quello che dicono è la fake news principale. Impongono falsità ogni giorno, spingendo la gente a credere alle stronzate necessarie a realizzare i loro obiettivi e a tutelare i loro interessi schifosi, economici e politici, di controllo e sfruttamento delle masse! Il razzismo ad esempio. Discriminare non ha nulla di sbagliato in sé: è ovviamente più elevata facoltà intellettiva che il non distinguere le differenze, ma questo viene negato pervicacemente. Razzista è diventato un insulto ma non si azzardino a tentare di spiegarne il perché. Hanno elaborato etichette per identificare l'intelligente come stupido e lo stupido come intelligente. E siccome la gente vuole sembrare intelligente, assume l'idea che viene presentata come tale. Vale per il cambiamento climatico, i vaccini, il cancro e la chemio, l'olocausto, l'invasione dal terzo mondo, il deforme come modello da tutelare, l'ecologismo, l'ateismo, le razze umane, il nazismo, il fascismo, il comunismo, ma anche per fatti e notizie, o scontri tra individui, dove "intelligente" e "nella ragione" è sempre quello che è omologo al sistema... Se Rita Pavone ha difeso le posizioni di Salvini la massacreranno, mentre se un cretino paraculo insignificante avrà manifestato entusiasmo e sostegno alle ONG... proprio quello vincerà il Festival di quel cazzo che è...
La vita è breve, ma molta gente accetta di perdere le giornate facendo la differenziata convinta dallo stupido eco-bla-bla-bla, pagando peraltro l'asporto rifiuti 5-10 volte più che in passato, e non come sarebbe giusto visto il sacrificio schifoso 5-10 volte di meno. E molte altre assurdità, e ingiustizie.
Non possiamo più uscire di casa tranquilli che veniamo rapinati o troviamo le nostre abitazioni sottosopra per le visite dei ladri. Droga. E gli autori dei reati sono sempre la stessa ****** gentaglia. Li arrestano a volte, per liberarli la sera stessa. Non solo ci invadono e ci costano milioni di euro e infinito disagio e/o disgusto, sfruttano il nostro sistema deridendo la stupidità del paese che li accoglie, liberi di fare quello che vogliono, protetti dagli interessi di una precisa ripugnante classe politica, da leggi assurde, e diritti speciali, fino a privilegi come gratuità in infiniti ambiti che sono totalmente preclusi agli italiani. Agli italiani veri*. Poi vediamo il voto masochista in Emilia Romagna e capiamo che, salvo intervento della Provvidenza, questo paese è sempre più avviato verso il soffocamento, nella merda.

*A nostro avviso dovrebbe essere italiano solo chi ha almeno un genitore italiano, o chi è stato legalmente adottato, indipendentemente dalla razza di appartenenza. Il matrimonio dovrebbe dare diritti che però siano provvisori fino al 10° anno di matrimonio (contro le frodi). Lo ius soli è un furto ai veri italiani, non è ammissibile e potrebbe essere concesso solo su approvazione popolare (dei cittadini italiani), tramite referendum periodici. E' poi evidente che certi immigrati sono felicemente assorbibili mentre altri no, questi ultimi pesano e peseranno come ipoteche sul nostro futuro per secoli, in quanto non avranno possibilità di fondersi con la popolazione italica e quanto più saranno numerosi tanto più arrecheranno problemi. Gli stranieri nati qui dovrebbero mantenere la nazionalità dei genitori, pagare una tassa di permanenza per i costi dei servizi, in qualità di non aventi diritto agli stessi, e votare alle elezioni degli stati d'origine, non certo di quello che li ospita magari controvoglia. In Cina non basta sposare un cinese per diventare cinese. E in Cina non si entra senza permesso e sono periodicamente verificati i requisiti richiesti, se non si serve più si torna da dove si è venuti. E si riga dritti, e quello è una ***** di paese. L'Italia è (era) un paradiso e potrebbe tirarsela fino al cielo, niente. Non ha l'autostima sufficiente a liberarsi dalle briglie eurocratiche, si flagella, e nel tempo libero si cosparge di letame... E tutti zitti. Ammaestrati al silenzio dai quotidiani di regime e dalla diffusa tirannia omologante.

mercoledì 5 febbraio 2020

Decostruzione dell'Artwork Animato di "WOTAN SHOCKING LEATHER", JICKIEL®. Com'è fatto? Le 23 immagini nella GIF animata...
























Siamo felici che la nostra grafica sia tanto apprezzata e vogliamo aiutare tutti a leggere l'ultima, che ci è valsa una fantastica email da uno studio molto importante, che realizza cose molto sofisticate per importanti marchi di moda. Lavoriamo col Paint... nemmeno sappiamo usare Photoshop! Eppure ci dicono, il risultato è straordinario... Mmm... Grazie! 

Orbene. Queste sono le 23 immagini che scorrono negli occhi quando si osserva l'animazione di WOTAN SHOCKING LEATHER. Ci sono voluti giorni. Come funziona? proviamo e riproviamo finché tutto è perfetto. Ogni cosa che facciamo opera (anche) nel subliminale, ma in questo caso, finalmente si capisce (forse si capirà), quanto. Di vertigine, profondità. 23 livelli, e in ognuno? molti altri, simultanei. Per inciso, è salubre. Fa bene! Quella? è una storia d'amore moderna, nella quale, alla fine delle contorsioni, e vissero tutti felic_issimi e content_issimi. No davvero, non manca niente. E' grandioso. Ed è un profumo sconvolgente. O come dice l'ottimo Francesco (di Genova): "è un profumo fighissimo che mi fa sentire benissimo". Tutto quello che fa bene e che fa stare bene, per noi va bene. E se poi fa sentire benissimo, è la volta che ci commuoviamo. Perché adoriamo il massimo, e incessantemente fatichiamo tanto, per ottenere proprio quello.

lunedì 20 gennaio 2020

SPIETATA BELLEZZA: "WOTAN SHOCKING LEATHER", JICKIEL®. Haute Parfumerie à Venise.


WOTAN SHOCKING LEATHER è la nuova versione di WOTAN, la prima fragranza aldeidica Jickiel®, davvero una riscrittura senza precedenti. WOTAN SHOCKING LEATHER. 
L'irresistibile nota di cuoio naturale dell'originale fragranza (tripudio di castoreum naturale), si espande giganteggiando: in SHOCKING LEATHER la turgida rosa recisa in lama affilata è ora sangue rubino al suolo. Che, sull'avorio nudo di Venere si frange. 
Esaltano la nuova composizione aspetti glaciali di aria tesa e tersa, rarefatta. Se volete sentirvi in cima al mondo non vi serve scalare l'Everest, se non avete pietà per la bellezza non vi serve un furto al Louvre in scintillante divisa da SS... vi servono invece WOTAN o il nuovo superconturbante WOTAN SHOCKING LEATHER.

Castoreum. *Accordo Cuoio Jickiel®. Muschio di Quercia. Patchouli. Bois de Rose. Incenso. Fir Balsam. Legno di Cedro Virginia. Petitgrain. Galbano. Lavanda. Artemisia. Ambra Grigia. Muschio di Cervo. Iris. Rosa. Gelsomino. Aldeidi (+ Blood Aldehyde). 

*Accordo cuoio raffinatissimo, prestigioso e unico; 
costruito sull'Assoluta Pura e Naturale al 100% di Castoreum Robertet.

VIDEO:

     

WOTAN (The Movie) Jickiel® (clicca su questo link se non vedi perfettamente il video).



Wotan è un rifugio tra le vette. 

Un profumo nobile, volitivo e virile, di grande pathos

Wagneriano pop

Classico e moderno. 

Pulito e selvaggio.

Signorile.

Potente.

Wotan Jickiel® è disponibile in concentrazioni: 

Eau de Toilette, 
Extrait de Parfum e 
Triple Extrait de Parfum.
Contatti: jicky2.0@gmail.com

sabato 18 gennaio 2020

La profumeria galleggia, come un morto. Il magheggio dei dati sulle vendite taroccati, mainstream e "nicchia".


Nel corso del 2019 sono stati lanciati il 16% di profumi in meno. 1812 contro 2101 (circa) dell'anno precedente (2018). In Europa la media è flebilmente positiva (1%) quanto a ricavi ma non quanto ad unità vendute! Si vendono cioè meno profumi. Molti meno rispetto all'anno precedente e agli anni precedenti. Ma i ricavi sono "validi"... Come mai? Semplice: i prezzi sono aumentati di brutto, perché le aziende (quasi tutte) hanno scaricato le perdite sullo zoccolo duro dei clienti. I casi che ci riferite, di aumenti, sono i più disparati, ci piace ricordate la "pugnalata" di Chanel, che a Luglio ha spinto su i listini del 25% circa! L'extrait da 15 ml ad es. è infatti passato, nel pieno dell'estate (perché nessuno se ne accorgesse), da 185 a 230 euro. In Francia, nel 2019, il volume di vendite ribassato non è stato compensato dai ricavi sui listini costantemente al rialzo, infatti l'anno è stato chiuso con un - 3%. L'invenduto di "nicchia" ha cifre triple, ed è un ingombro enorme che sarà difficile smaltire per le vie ordinarie.
Complessivamente si sono venduti meno profumi, si sono perduti clienti. Ci fanno notare in Parigi, che c'è poco da festeggiare nel particolare e nel generale, perché l'andamento è molto negativo, c'è disamore da parte del pubblico per i profumi in commercio, che non dicono un bel niente (da ormai due decadi abbondanti) e sono tutta apparenza e niente sostanza. C'è un grande calo nelle vocazioni e le scuole formano una varia umanità sempre più scadente: chi vuole fare profumi per finire sui giornali o evidenziare il proprio insignificante nome e cognome nell'attività "in proprio", ama se stesso e non i profumi, che solitamente non sa fare per niente, perché solitamente è un deficiente, anzi dato l'andamento è "una" deficiente, dato "a maggioranza". Le previsioni per il futuro sono nerissime. Alle nuove generazioni interessano solo i deodoranti e alle pregresse, il menù fa schifo.

giovedì 9 gennaio 2020

JICKIEL® BATTE LA PROFUMERIA CHE AMMORBA IL MONDO 25 a ZERO. POST VELOCE. BRAVI MA BREVI ;)


Le percentuali di crescita della profumeria mondiale sono taroccatissime: per l'Europa si parla di + 3-4% in Italia ma - 2% in Francia... etc. Fanno tanti magheggi per non gettare il settore nel panico, ma le cose vanno in realtà malissimo. Credendo ai loro numeri, globalmente potrebbero fare una patta (0%), se non ci fosse un trucco... che rende questi dati non positivi né neutri ma molto negativi. Ve lo spiegheremo nel prossimo post, come immaginerete (esatto) abbiamo informazioni riservate, per niente cervellotiche, dati e osservazioni che tutti i nostri lettori troveranno molto interessanti e utili. Vi spiegheremo quello che gli addetti ai lavori ormai forse intuiscono, ma che nessuno vi dice, e cioè PERCHE' la profumeria mondiale stia schifando tutte le attese degli investitori. PERCHE' il mercato sia sempre più contratto e asfittico e PERCHE' le previsioni per il futuro... siano ancora più disastrose! Rimanete sintonizzati. Prossima settimana ;)

INVECE, i profumi che contano, quelli che costano apparentemente "molto" ma costano in realtà niente rispetto a quello che valgono, i profumi JICKIEL® (esatto) registrano un + 25% (solo profumi) rispetto all'anno precedente! Incredibile performance dell'Âme de Parfum GOD (100% soddisfatti), molto bene tutti le creazioni promosse nel corso del 2019 (VETJVER, DJED, DORJE ma anche ALMIGHTY, CHYPRE 100 e AMBRE ANTIQUE), e solida è la richiesta per capolavori (acclamati da voi come tali) quali SOL (Iris Veneziana), CUIR d'OR, 7 ANGES, NIGHTLIGHT e FANTASMAGORIE. Ottima accoglienza per le due creazioni LETTRE ROSE (GRISELDA) e SIRIO (GRISELDA). 
Poi. Abbiamo ricevuto richieste di "artwork" anche dall'estero, si sono vendute bene varie tipologie di "crosses" e altra grafica, molto apprezzata (siamo felici di essere così bene intesi e sostenuti anche in questo nostro aspetto creativo). Segnaliamo la ENORME crescita al femminile, che si colloca al 42% del totale degli ordini (contro il 29% dell'anno precedente). Le nostre ragazze di tutte le età crescono, e siamo molto felici perché ci sentiamo finalmente globalmente compresi. Poi. Le tante email di ringrazimento ci ristorano profondamente, il nostro impegno per offrirvi il meglio del meglio e per porvi tutti (è sempre neutro, cioè m/f) al più alto livello esperienziale che la Profumeria possa offrire (btw sicché nessuno possa dirsi meglio adornato di voi!), è per noi un impegno quotidiano al quale dedichiamo tutte le nostre risorse economiche, mentali e fisiche. Risultati tanto audaci, rendono lietissimi voi come noi.

Per il resto, alla data di oggi... siamo debolucci, esauritini... Vabbè, siamo esauriti, siete troppo arguti per farvela... siamo ubriachi di stanchezza. Abbiamo carichi di stress enormi, beninteso... non facciamo "solo" quello che si può intendere leggendo il Blog. Abbiamo molte altre attività parallele, qualcosa si intuisce, altro non lo si immaginerebbe nemmeno con la più fervida fantasia, insomma per essere bravi ma brevi, siamo afflitti da segni chiari di... una volta si diceva, "esaurimento nervoso"... Quindi dài, il post finisce qui, vi vogliamo tanto ma tanto bene, torniamo appena possibile, dobbiamo ridurre il superlavoro ce lo chiedono da mesi in tanti, e allora facciamo contente anche queste anime buone, così premuorose...

martedì 7 gennaio 2020

Sintesi "dell'Epifania".


Le recenti festività sono state molto utili, a noi non interessa un [...], e questo è molto importante perché ci permette, ad esempio, di lavorare il giorno di Natale o di uscire apposta per tutti quelli che invece caricano queste date di significato, infatti rispettiamo enormemente la percezione di festa degli altri [...] ci mancherebbe, è su quello che innalziamo i nostri sacrifici per produrre il massimo bene. Sapete cosa ci siamo regalati tra noi? Niente. Non abbiamo comprato nulla per noi stessi, a parte farmaci e cibo ordinario. Abbiamo preferito fare beneficienza e farne molta. La vigilia di Natale, il giorno di Natale e Santo Stefano abbiamo visitato case di riposo e anziani. Erano quasi tutti soli la maggior parte senza un fantasma di parente in visita, intristiti dal clima scintillante ma abrasivo, e dai pensieri [...] e noi che conosciamo bene la depressione e molte altre angosce, sappiamo come tirare su sofferenti vari, e depressi. Abbiamo ravvivato e illuminato così bene i loro tristi teatri mentali, che i nostri adorabili nonnini ci hanno lasciati andare sempre con lo stesso refrain: "Quando tornate"!?? Sarebbe bello poter consolare e salvare tutti [...]! ma se diciamo torniamo è vero che torniamo. Poi... Non solo fiumi di parole, arte, olfattine e profumi. Abbiamo regalato un paio di telefonini (speciali per anziani), li ricarichiamo ovviamente. E chiamiamo quei numeri regolarmente se non ci chiamano per motivi comprensibili (terapie anche assurde, etc). Nel mezzo di tanti di questi rituali di affetto sincero, stiamo facendo il possibile per sostenere, difendere, proteggere, la nostra Griselda. Avevamo un piano per tirarla fuori da là ma avremmo dovuto commettere alcuni omicidi in tribunali pieni di troie in menopausa piene di diavoli e di ridicola boria, ed enti pieni di schifose assistenti sociali che a bruciarle vive si farebbe solo che... tanto bene all'umanità. Per il resto sarebbero servite molte migliaia di euro al mese... Poi, le badanti dei paesi dell'est hanno tirato, come saprete, in tutto il paese così tanto la corda che ora non rimane loro che usarla per impiccarsi... Insieme ai loro promoters sinistroidi del cazzo, che fanno anche molto di peggio! Abbiamo aiutato disoccupati, depressi (ci sono suicidi ogni giorno e nessuno fa o dice niente, sarà perché non si spiaggiano ed appartengono a una razza fuori moda?), drogati (i nostri drogati sono nostri fratelli, e sorelle ovviamente). E qualche malato, guarendolo (curare è inutile quando non si guarisce). E' abuso della professione medica quando un laureato in medicina non medico fornisce un intruglio che clinicamente guarisce un paziente (altrui) insulinodipendente che non riesce a premere la frizione dell'auto per insensibilità alle estremità inferiori? [...] accade quando ci si cura più della salute degli altri che della propria, ma a noi va bene così... La bronchite sta passando, all'altro là che invece non dorme mai, non sappiamo quale rimedio proporre, appare chiaro ormai che abbia bisogno assoluto di cambiare aria, di cambiare casa. Non disperare, ti aiuteremo. E a Dio piacendo, ce la faremo...


L'angolo di Attilio. 

 

domenica 5 gennaio 2020

Quando il blocco emotivo diviene blocco scrittorio. E viceversa.

Più che blocco, blocchi. Cioè, sono almeno due anni che lottiamo per scrivere certi post. C'è sempre meno libertà di espressione in questo mondo boccalone, che crede a tutte le fandonie che i media spingono, e [...] così ogni cosa va meditata per ore e alla fine non pubblichiamo un piffero... Ma è sbagliato! Perché il cervello ha bisogno di [...] e queste quante sono? 4 righe? Valgono già tutto quello che quell'imbecille di Saviano può pensare o scrivere nella sua schifosa e ripugnante vita.


Godetevi il silenzio, sarà sempre meglio che leggere la vomitevole e stupidissima propaganda de la Repubblica... Spegnete la tv, se ancora l'avete. E tenete a casa i bambini da quel porcile a scalini sudici che è la scuola... Mollate tutto quello che vi opprime, tenetevi sani, tenetevi pronti, ritornate analogici, usate più contante che potete. Difendete la vostra privacy. Difendete ciò che per voi (e non per il regime o la massa) è giusto. Siate la legge.


L'angolo di Attilio. 

 

sabato 4 gennaio 2020

David Bowie - The Heart’s Filthy Lesson.



The Heart's Filthy Lesson

There's always the diamond friendly
Sitting in the Laugh Motel
The heart's filthy lesson
With her hundred miles to hell
Oh, Ramona
If there was only something between us
If there was only something between us
Other than our clothes
Something in our skies
Something in our skies
Something in our blood
Something in our skies
Paddy
Paddy?
Who's been wearing Miranda's clothes?
It's the heart's filthy lesson
Heart's filthy lesson
Heart's filthy lesson
Falls upon deaf ears
(Heart's Filthy Lesson)
It's the heart's filthy lesson
Heart's filthy lesson
Heart's filthy lesson
Falls upon deaf ears
Falls upon deaf ears
(Heart's filthy lesson)
(Heart's filthy lesson)
(Heart's filthy lesson)
Oh Ramona
If there was only some kind of future
Oh Ramona
If there was only some kind of future…

venerdì 3 gennaio 2020

Justin Bieber - Yummy.


 
YUMMY

[Chorus]
Yeah, you got that yummy-yum
That yummy-yum, that yummy-yummy
Yeah, you got that yummy-yum
That yummy-yum, that yummy-yummy
Say the word, on my way
Yeah babe, yeah babe, yeah babe
Any night, any day
Say the word, on my way
Yeah babe, yeah babe, yeah babe
In the mornin' or the late
Say the word, on my way

[Verse 1]
Bona fide stallion
Ain't in no stable, no, you stay on the run
Ain't on the side, you're number one
Yeah, every time I come around, you get it done (You get it done)

[Pre-Chorus]
Fifty-fifty, love the way you split it
Hundred racks, help me spend it, babe
Light a match, get litty, babe
That jet set, watch the sunset kinda, yeah, yeah
Rollin' eyes back in my head, make my toes curl, yeah, yeah...


giovedì 2 gennaio 2020

Atelier Colonscopia Clémentine California

Pallino Pinco, 2016.
E' una copia noiosa e tragicomica di un altro profumo noioso del 2006, il Guerlain Aqua Allegoria Mandarine Basilic. Atelier Coglione (chi cazz? esatto, non lo conosce nessuno, è la nicchia bruttezza)... si conferma ad ogni tediosa verifica, rigorosamente su olfattina (mai nicchierie su pelle), il nulla, l'essenza della profumeria di minchia, cioè scriviamolo correttamente, di ninchia. Questa cosa insulsa mandarinosa ha però un pregio, dura due ore e poi rimane lì un ectoplastico ed asfittico polysantol galaxolidato...  Che si rimuove facilmente con una doccia di 37 secondi (con inciampo nicchiosfigoso su tappetino bagnato).

Insomma, Puzzettino Azzurro, no dài... come si chiama,  
Papa Celestino... Ehm, coso Clementino qua, fa proprio 
girare... non possiamo scrivere coglioni, pare sia volgare... 
quindi... deee... booo... fa proprio girare... Ecco! i rotoli!

Ratti per gatti? ZERO. 

PS
I nomi poi, sono veramente tutti cretini. Miseria totale! 
Materia prima + aggettivo insulso, ma che chiudano!!!


L'angolo di Attilio.