...CONTENTI?

domenica 2 giugno 2013

Gucci Rush for Men. Ed il candido soft-porn style dell'Era "Gucci By Tom Ford".


Mr. Bowie, H@ll0 Sp@ceb0y:


or Audi0sl@ve, Like @ St0ne:


Gucci Rush for Men di Tom Ford è un perfetto equilibro tra naturali e sintetici innovativi.



Del profumo si è già detto, è spaziale. E' degno di nota il design del flacone. Occorre ricordare che Tom Ford in fine millennio era nella fase di iniezione di sensualità al marchio Gucci. Rush for Men è di nuovo come il Rush femminile un giro nel sottobanco del porno-shop,



dove il "Rush" altro non è per Tom Ford che l'autobiografico nitrito di amile o Popper.



Isn't it Tom?
Ma quel luogo ricorda al nostro designer qualcosa ancora: le VHS porno!

Vetro, metallo, plastica. E su tutto... il candore.
Questo è un flacone che non ha nulla di cheap o casuale.
Questo è un profumo rivoluzionario, che memore del proprio retaggio (Gucci Envy) lo supera nel total incense al maschile. Qui c'è una gran botta di incenso splendidamente potenziata da ginepro, sandalo di/sul Mysore (di pelle "umana" pulita) e okoumal.
Gli incensi da uomo verranno dopo questo, il primo a saltare sul carro è il solito Montale, poi l'idea è ripresa da molti altri: due anni dopo tocca alla linea banalotta Incensi di Comme des Garcons, e via via fino a insuccessi completi come il Prada Infusion d'Homme che altro non è se non il bidet dove si è lavato Gucci Rush for Men... però una settimana dopo.


Rush era talmente innovativo nel 2000 tra tanti profumi ebeti coevi, che apparirebbe più a suo agio oggi, magari nel nuovo assortimento di nicchia caotico proprio di Tom Ford, ma lui è altrove con la testa. E' in pace con gli angeli. Alla profumeria ha già dato...
A margine delle precedenti osservazione va detto che in Tom Ford l'alternarsi tra meditazione edonismo ed erotismo è una costante rotta ahinoi, solo dalla melancolia della quale il buon Tom soffre: ma è male dei geni e di certo avrà di che consolarsi in quei periodi ciclici.
Intanto Rush for Men è interrotto dal nuovo corso down and low profile (o superficial high depression) di Gucci, perché Tom Ford abbandona il marchio dopo l'ultima sfilata del 2004.
La scorta è cominciata da tempo di qua e di là dagli oceani, Atlantico, Pacifico e Indiano: la profumeria è ormai un evento globale.
Per alcuni Gucci Rush for Men è ormai una droga, di certo meno pericolosa del Rush del porno-shop (a tal proposito & non ci crederete: hanno riformulato anche quello; oggi si usa il nitrito di isopropile, il nitrito di amile è bandito).


Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0