...CONTENTI?

mercoledì 26 giugno 2013

CONTRO ERRORI e ORRORI della Profumeria Moderna e Contemporanea.




La profumeria moderna e contemporanea è (ovvero persevera) nell'errore, tecnico e scientifico.
Ed è pure (ovvero persevera) nell'orrore estetico. 
Infatti dopo le baggianate sull'olfatto elettrico di Turin ecco spegnersi anche la favola dell'ottava arte, gioco fonetico comprensibile, affermazione categorica demenziale e storicamente senza alcun fondamento.
Ma i veri cazzari sono quelli che macinano milioni di euro solo in forza del proprio ruolo di produttori-fornitori senza concorrenza: più Cartello del Cartello, non ce n'è. 
Pepsi e Coca-Cola almeno simularono una vera tensione e rivalità, ma in profumeria macché, tutti LORO allegramente in **** ai consumatori. Moltissimi "nasi" sono finti o solo di facciata, in realtà i profumi vengono creati con metodi random, e la selezione successiva viene chiamata "creazione". Ormai i materiali impiegati sono sempre gli stessi.
Quando arriva il birch leaf, tutti usano il birch leaf, solo che alcuni vendono la cazzata finale a 30 euro e altri la vendono a 300 euro. Di geni là fuori non ce ne sono. Se ce ne sono nascosti meglio del primo Bin Laden.
Siamo sconvolti e delusi da quanto andiamo scoprendo, sembrano tutti un solo mediocre partito.
Nicchia compresa, colossale BLUFF con brochure illustrative che sembrano non bestiari (cfr. b. medievali) ma "stupidari".
Tra gli errori più grossolani dei profumieri e dei produttori di materiali per la profumeria, vi è la errata convinzione che il profumo sia quello che viene percepito, quello che il naso "sente" ed il giudizio che l'insufflante ne trae.
Quella è tutta scorza. E' la buccia. E oggi si lavora troppo di buccia (buccia sempre più fine tra l'altro per proseguire in metafora).
E' incredibile ma moltissimi produttori di aromachemicals con tanto di super-mega-ricercatori e laboratori interstellari sono convinti che la rosa ad es. sia quelle parti della rosa che il naso può percepire e non le altre componenti che per il nostro naso non hanno nessun odore (de facto parti considerate senza utilità in profumeria).
Fa comodo avere 4 molecole con le quali costruire un profumo "strano", buono per la vendita fino a quando questi passi da Dior ad Axe o da Prada torni agli aromi del pasticcere.
E' anche per questo genere di errori che molti profumi contemporanei affondano, dopo il lancio.
Sono piatti, chimici e stitici, non sono quasi mai belli, ricordano un forte make-up su una faccia da culo.
Ma soprattutto sono odori freddi o "morti" e non hanno "anima".
Oh, vale anche per la profumeria sedicente naturale...
Se non sanno niente di quello che fanno, se credono ancora in note di testa, di cuore e di fondo! Nemmeno ne avesse disquisito Gesù Cristo! Se credono ancora nella pappardella stupida, deviante e falsa, dello zibetto o dell'ambra grigia "usati in profumeria come fissatori", allora non siamo davanti a profumieri, ma a perfetti pappagalli eb***.
Qui non parleremo ora di nessun materiale specifico, per ciò che diremo. Ma cerchiamo di spiegarci nei limiti che ci siamo posti per non danneggiare il lavoro che stiamo svolgendo e che chiameremo come già occorso, Progetto J.
Per molto tempo si è pensato che la lavanda avesse un effetto ansiolitico per il suo "odore". L'inalazione dell'olio essenziale di lavanda dava questo tipo di effetto, sedativo, rilassante. Effetto sul sis. nervoso centrale attraverso l'assorbimento polmonare con riverbero sul sis. circolatorio. Oppure l'azione sulla aree cerebrali era diretta conseguenza della stimolazione del sis. olfattivo?
Si è ottenuta la risposta in laboratorio, con pubblicazione scientifica relativa, solo quest'anno (2013).
Il procedimento è stato teso a ottenere anosmia nel topo da laboratorio con irrigazioni delle cavità nasali di gluconato di zinco e di acetato di zinco, la capacità di discriminare gli odori dei topi trattati era assicurata.
Ebbene l'effetto calmante è pari nei topi anosmici e in quelli non anosmici.
L'efficacia della lavanda è stata valutata intorno al 3% in soluzione, sotto l'1% gli effetti erano minimi o azzerati.
Questo significa che l'effetto dell'olio essenziale di lavanda non dipende dall'attivazione del sistema olfattivo, ovvero non dipende dalla percezione dell'odore dell'olio essenziale.




Quindi?
Jicky 2.0, il Blog che avete l'onore di leggere in questo momento, quello che non ha pubblicità, non ha sponsor, non ha donate paypal, non ha intrallazzi con profumieri e non andrà mai più ad una fiera di settore fino a invito in qualità non di ospite ma di Direttore Artistico... Ecco, questo Blog oggi GODE.
Perché se Noi oggi diciamo questo è così, o quello non è così, poiché non è mai capriccio, prima o (poco) dopo si dimostra per ciò che abbiamo affermato.

Tempo galantuomo.

Ricerca, applicazione, e intuizione.



Saremo bravi, fortunati di quella fortuna che aiuta gli audaci, ma da oltre 2 anni lavoriamo su odoranti e materiali odorosi, ma anche e soprattutto su coadiuvanti il profumo, ovvero su materiali CON EFFETTI (partendo da selezione in base AGLI EFFETTI).

E oggi si scopre che quello che il naso di strada dice, non conta niente.
Perché il naso è una mosca sulla buccia scintillante di una impenetrabile mela, MENTRE Noi siamo formiche che il torsolo l'hanno già divorato, pronte a uscire in ogni direzione.
Quando la Symrise avrà bisogno di aumentare il proprio fatturato, provi ad assaggiare NOI, e non i soliti eb*** in camice bianco o i soliti crédules de Grasse.
Il gascromatografo si può fottere, può essere reso illeggibile il suo responso.
Le vostre molecolone sono patch adesivi che si scollano al sole, i nostri materiali sono piastrelle in porcellana.



Non vogliamo nessuno stipendio, ci basta il 20% degli utili derivanti dall'applicazione dei NOSTRI brevetti, advices & projects.
Fatevene una ragione, avete armi spuntate, teste di ***** ai vertici, parentopoli ispirate a modelli italioti e... vi mancano lungimiranza, senso estetico e capacità progettuali vincenti.
O al tavolo con Noi, o tutti a Lourdes.
A chi ci stiamo rivolgendo? A qualcuno di LORO.
Stiamo porgendo la mano ai cattivi?





11 commenti:

  1. Stamattina avevo freddo e ho messo Lyric di Amouage. Un po' di annusate di tanto in tanto e ogni volta a pensare che stavo indossando un profumo "vivo"... Ho capito, credo... Restituisco il bacio di qualche settimana addietro
    :*
    Tatiana

    RispondiElimina
  2. Ciao ragazzi!
    Siete sempre il top!
    Quale è la vera lettura dei componenti quindi se la piramide è qualcosa di irreale?
    Thanks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si riconoscono le molecole chimiche o i blend impiegati si dovrebbero indicare quelli. Le piramidi non hanno mai avuto senso, e il loro uso è recente, il riferimento che vi si fa ne Il Profumo è un falso storico.
      Ma oggi a essere precisi le piramidi dovrebbero indicare i veri ingredienti, che non sono quasi mai naturali.
      Nemmeno nella profumeria "naturale".
      Solo che dire note di testa citrale e azurone, note di cuore linalolo e note di fondo exaltolide ed ethilene brassilate farebbe scappare la signorotta davanti al bancone.
      Allora si dice erbetta limoncina, note oceaniche, lavanda e pane, muschio egiziano. O altro a fantasia.
      Halo.
      J!

      Elimina
    2. Grazie per la risposta!
      Siete i migliori!

      Ps sapete consigliare dove poter comprare qualche ml di materie prime?
      Mi piacerebbe annusare qualcosa di vero....
      Thanks!

      Elimina
    3. A barili è semplicissimo, le ditte in Europa ci sono, riforniscono i francesi, ma non rispondono a richieste inferiori ai 12 litri circa per molecola odorosa.
      Perfumer's Apprentiche avrebbe tutto, ma vallo a dire alla nostra Dogana che non devi farci bombe chimiche...
      Linda poi non spedisce più, la metà dei pacchi tornano indietro.
      Quelli che arrivano vengono ricaricati di iva al 21% più oneri speciali per prodotti chimici e diritti dell'Ufficio Sanitario su esami per prodotti destinati alla produzione di profumi.
      Se scoprono qualcosa di infiammabile o vietato, alè... multa.
      Moduli da compilare, raccomandate che vanno e vengono.
      Aprono i pacchi, terribile.
      A volte arriva la merce ma passano 90 giorni, l'entusiasmo dopo la lunga trafila diventa depressione...
      Noi la molecola nuova l'apprezziamo 6 mesi dopo che è arrivata magari per vie alternative e fantasiose, bisogna metabolizzare la rabbia.
      In Olanda due tipi ci sarebbero, ma hanno sempre le palle girate e spediscono quel che hanno, come dicono loro "è quello" ma può non essere proprio "quello", e se fiati ti depennano dalla lista.
      Ma in fondo c'è una certezza che ti evita queste necessità: "se sa di ambra è ambroxan" dice un vecchio commerciante di profumi di Nicchia del centro Italia, "l'ambra grigia non la usa nessuno da più di 50 anni".
      Se sa di rose non è olio di rosa, è acido fenilacetico, geraniolo etc, o Rosalva o Dorinia.
      Se sa di muschio è più o meno la base del coccolino ammorbidente.
      E' inutile e molto dispendioso fare i corsi di profumeria per conoscere i materiali chimici, perché i materiali sono una infinità, e non conosciamo nessun responsabile di questi corsi in Italia e all'Estero titolato a nostro avviso a sufficienza per tenere quei corsi.
      E cmq i materiali più seducenti sono quelli bellissimi, mai sentiti, ma quelli sono captive, non si vendono.
      Sono esclusivi per alcuni marchi che pagano il noleggio del brevetto per un tot di anni.
      Se si diffondesse poi la pratica domestica di utilizzare questi materiali il legislatore europeo interverrebbe severamente (già lo fa ma non ancora con violenza), perché è materiale pesante, se puro è quasi sempre tossico, potenzialmente molto pericoloso, i vuoti sono rifiuti inquinanti speciali, molte sostanze sono precursori chimici di farmaci e sostanze illecite.
      In fondo è meglio così.

      Elimina
    4. More! Perfumer's Apprentice cazzo.

      Elimina
  3. Tempo al tempo... io scommetto che entro un anno solare cambieranno alcune cose per Jicky e co.,naturalmente in bene! Che vi copino è talmente ovvio. Voi siete come la Settimana Enigmistica che vanta ben §£%$££ tentativi di imitazione! Tempo al tempo... come ci sono arrivato io e prima e dopo tanti altri amici e nemici, ci arriveranno anche quelli che il mondo lo vogliono cambiare davvero e non in modalità "wanna be"... ciao!
    Ps. Aspettando vs. coordinate di possibilità di acquisti:Ozono e Diosmina
    ;-)

    RispondiElimina
  4. GEOSMINA!!! C....O!!! GEOSMINA!!!! See U

    RispondiElimina
  5. E pensare che sedicenti profumieri dicono che l'aromacologia (marchio registrato) studia l'effetto degli odori sul sistema nervoso bla bla ed emotivo e poi bla bla e ancora bla e che NON C'È alcuna differenza dell'effetto sul cervello tra, per esempio,indolo ed hedione e un gelsomino vero o un mazzetto di lavanda e una sua ricostruzione chimica...andando di fatto in contrasto con ciò che avete scritto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aroma colon che? Tutto si può registrare, poi che abbia senso è un altro paio di maniche, bastano 350 euro e alè termine e disegnino registrati per un anno.
      In Italia non ci sono piu di un paio di veri profumieri degni di questo nome, non sono superstar, ma vivono del loro trabalho.
      Ed hanno la competenza in materia botanica e chimica di un bambino di scuola elementare, eppure sono i migliori, figurati quella pletora di altri facitori di profumi che nessuno compra, quante minchiate possono dire da mattina a sera e da sera a mattina! E da quali pulpiti dispersi nel deserto. Contraddirli richiederebbe 10 vite. Perché sono tanti e meno sanno e più parlano. Poi chiaramente chi spende per brevettare qualcosa, poi qualcosa deve venderlo perché diversamente non spendeva soldi e tempo per animare l'inanimato.
      Studiare l'effetto di qualcosa non significa niente. Anche un bambino studia l'effetto del bicarbonato nel sussidiario di terza elementare, ma studia cose che sono note alla scienza da secoli!
      Noi studiamo e riportiamo le ultime pubblicazioni di letteratura scientifica, quello che la comunità scientifica internazionale e non la profumeria, considera come la Cassazione rispetto ai quesiti irrisolti o avvolti nelle nebbie dell'indeterminatezza.
      Poi ci sono i nostri esperimenti non su topi ma, su gruppi di universitari, etc.
      Risultati solo nostri. Tu fidati di questo post.
      Ci sono odori i cui effetti non sono mediati da olfatto conscio.
      Persino effetti di odori a "naso chiuso", sembrerebbe un controsenso ma non lo è.

      Jicky 2.0

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0