...CONTENTI?

mercoledì 18 settembre 2013

Pitti Fragranze ha chiuso, balle e le***** di **** da slogarsi la mandibola! Cosa non farebbero i riempibottiglie pur di piazzare ordini su ordini!

Ora bisognerà bonificare l'area. Era tutto uno spruzzarsi più sulle mani che sulle "cartine" e tutto un vaporizzare per aria...
Gli addetti alle pulizie sono entrati in azione oggi con maschere antigas. I ribelli dicono sia stato Assad, ma Assad dice che non userebbe mai i profumi di nicchia contro il suo popolo, al massimo li stordirebbe con le balle da mortaio piene di slogan sul tutto naturale e sulla artisticità, parole più insidiose del Sarin.
Dimenticavamo l'unicità (di prodotti seriali che quindi unici non sono) un enigma per la fisica interplanetaria dopo che la Nasa ufficiosamente ha mandato tutti a fare in ****.
Well Well. Chiuso S-pitti Fragranze alla Leopolda di Firenze che ha ospitato la manifestazione si sono contati circa 3000 visitatori in 3 giorni, praticamente (se il nostro counter non è taroccato) quelli che leggono il blog nello stesso arco di tempo, anzi da loro qualcuno di meno.
E' stata una grande ostentazione di sicurezza.
Si sono tirati su incoraggiandosi, tu sei bello, no tu di più... Quest'anno abbiamo avuto un incremento delle vendite del 50%, perché dire abbiamo venduto 3 flaconi, l'anno scorso 2, avrebbe fatto un effetto ben diverso...




Non sanno da dove vengono e dove vanno ma, tutti parlano del trend, e ce ne fossero due concordi...
Ognuno descrive un trend nel quale si compreranno i profumi che vende, tutti trend che durano il tempo di rendersi conto che di quella porc***** non si è venduto niente!
Poi c'è la fase del genio incompreso, nessuno mi caga, meglio! I grandi artisti sono postumi...
Peccato che con questa frase ormai si siano seppelliti decine di migliaia di pittori che attendono la resurrezione del proprio nome similmente a Van Gogh o in tempi più recenti a Basquiat, illusioni che non si realizzano mai e delle quali è tappezzato il purgatorio ma soprattutto l'inferno.
Riconoscere i propri errori servirebbe a progredire, e invece quale orgoglio di babbei! Godono a perseverare nella riproposizione dei propri sbagli.
I loro amici ruffiani giornalistini e blogger sono in realtà i loro principali nemici!
Anche se è indubbio che lo shampoo allo scroto sia rilassante, e disarmante. Sempre che i blogger si siano tagliati le unghie...

C'era THW? C'era JP? C'era AM? NO? E allora alla vostra sagra di profumeria non c'era NESSUNO che potesse dire cose diverse dalle più banali!
Ma è chiaro il vero motivo dell'entusiasmo simulato dei profumieri o sedicenti tali colà presenti!
Se sei un hijo de puta quando devi vendere una azienda dici che hai un fatturato stellare, quando devi vendere una casa dici che è sana e che l'orto sarà presto edificabile.
Siccome il vero obiettivo della fiera è trovare commercianti al dettaglio pronti a fare ordini di merce, per forza bisogna intortarli bene con pirotecniche stro***** e promesse di guadagni strepitosi.
A noi risulta che gli affari vadano molto male, che gli ordini siano in calo e che i commercianti al dettaglio siano diventati finalmente molto selettivi e molto diffidenti!
Se poi questa gente vuole consolarsi vendendo pezzi in Ucraina in attesa che gli ucraini mangino la foglia, facciano pure...
Non sarebbe invece sensato, utile e foriero di veri successi smetterla con le ca***** e tornare un poco concreti?

Se fate profumi che sono simili ma peggiori di tanti altri profumi già esistenti, che nicchia non sono e che costano 5-10 volte meno dei vostri...
Se i vostri profumi non vendono o ricevono critiche positive solo dai vostri amici ruffiani.
Perché non cambiate mestiere? Perché non vi ridimensionate? Che MAESTRO PROFUMIERE è uno che usa basi già fatte, uno che fa profumi che fanno c*****, uno che non ha idee ma tanta vanagloria?
Uno che non vende un c**** di niente? Perché vi volente sentire artisti quando la maggior parte di voi non è nemmeno un modestissimo artigiano degno di questo nome?
Non siete stufi di prendere psicofarmaci per zittire la vostra coscienza disperata?
Voi non siete "nicchia", la vostra ossatura è lo snobismo.
Mo vè, l'è com parler coll'aèsan... 

La profumeria di nicchia non è alla lettera "la-profumeria-di-nicchia".

Non si sono cercati una torre d'avorio, l'inconscio ce l'ha anche il profumiere che dice di avere alle spalle 250 anni di profumeria familiare quando invece ne ha solamente poco più di 30...
Si sono radunati alla Leopolda, una ex stazione ferroviaria...
Ora, quale categoria di persone conosciamo che pratichino le stazioni ferroviarie per giorni come se fosse la loro casa?
Il loro inconscio parla in questo modo, perché in verità lor signori si sentono proprio... così.

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0