...CONTENTI?

domenica 29 settembre 2013

Esiste il profumo del nonno?


My Chemical Romance. Teenagers (Music Video) HD 720p
A volte sentiamo usare termini davvero strani per descrivere un profumo.

Celebre, per gli affezionati del Blog, l'aggettivo "spezziato" (con due zeta perché "fa più piccante"), usato dalle commesse di profumeria indecise tra legnoso e muschiato.
Tra le descrizioni più strampalate vi sono: "profumo del nonno (o di nonna)" o "di vecchio signore (o di vecchia signora)".
Sono castronerie ridicolissime.
Ammesso che un profumo ti ricordi una persona anziana, cos'è si faceva i bisogni a letto? Per informazione di tutti, i vecchi puzzano meno dei giovani perché le ghiandole sudoripare durante l'invecchiamento diminuiscono la loro attività e il contenuto lipidico alterandosi in senso favorevole alla neutralità olfattiva rende gli odori cutanei più piani. Normalmente a parità di detersione i vecchi odorano più come bambini che come adolescenti o uomini e donne adulti.
In realtà poi non tutti avevano lo stesso nonno, non ci piove. E dipende dall'epoca e dal budget di spesa a cui ci si riferisce, ma soprattutto sfalsando temporalmente il paragone ecco che il profumo della nonna di una donna di 50 anni sarà una violetta o un rosa aldeidata, quello di una 13-15enne sarà il gourmand Angel di Mugler. 
Bimba! Se togliamo la lacca per capelli, la gomma da masticare e il succo di frutta che usa la mamma non ti rimane più niente! A parte il vomito delle prime sbronze, ma ci ha già pensato la Givaudan...
Non esiste un profumo vecchio, Noir di Tom Ford è nuovo ma è una imitazione di profumi di 30 anni fa... E' nuovo ma è vecchio ed è bello perché imita profumi buoni di un tempo.
La moda è ciclica, e anche i nonni più e meglio di sorridenti zombies, a volte ritornano...
Just A Joke!



Quanti anni ha l'odore di una rosa? Quest'olio di mirra tra 100 anni, conservato bene, avrà lo stesso odore di oggi. Il nonno mi ha lasciato un Patou Pour Homme, un Captain Molyneux ed un Ted Lapidus Pour Homme del 1980, più un Antaeus Chanel e un Pour Monsieur Chanel del 1990, il suo tesoro (e la sua riserva personale).
E che ca... spiterina! Tutti profumi fa-vo-lo-si e formule (nel caso Chanel) mai così belle, annullate dalle continue riformulazioni al ribasso! Portargli almeno un mazzo di rose rosse sulla tomba a giusta ricorrenza!
La profumeria di nicchia confrontando la mercanzia odierna con due pezzi di quel calibro, può chiudere... Ci prova, non ci riesce, e anche se volesse usare quella qualità... non potrebbe lo stesso, zibetto, sandalo mysore, gelsomino, castoreum, muschio di quercia, etc, se non sono introvabili o vietati sono (gelsomino) limitatissimi dall'Ifra.
Viene da ridere se si pensa che l'attuale cialt**** che ha acquistato il brand Jean Patou dopo aver svaccato Joy con un "Joy Forever" del menga (in uscita imminente), minaccia di lanciare Patou Pour Homme versione 2014! Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah... Gli piacerebbe! 
Ah ah ah ah ah ah ah, Tommaso La Fontana (ti ci avessero annegato da piccolo), come diavolo si chiama quel povero diavolo!? Il suo volto è così espressivo (una tomaia da suolare)...
I profumi del nonno... Tzé, come i profumi della nonna...
Eppure certi grandi profumi di ieri (Patou, Chanel, Guy Laroche, Hermes, Courreges, Dior, Molyneux, Guerlain, Molinard, Givenchy, vecchi Capucci) oggi se ben conservati valgono un tesoro perché e in pochi mesi... anche tra di noi chi è poco più di un teenager, QUELLI vuole, e non questi dell'ultimo decennio o di oggi!
Certi vecchi profumi sono di un piacere... devastante! Sniff &... Kabooom!



Perché quando il naso comincia ad affinarsi e a confrontare, o a trarre conforto da ciò che sniffa... beh, il muschio di quercia manda a ca**** l'evernyl... Sandalo Mysore manda a fare in c*** tutti i profumi woody sugli scaffali delle migliori profumerie, e persino le sandalate australiane naturali sono meno suggestive del vecchio e pregiato sandalo indiano. E lo zibetto acchiappa, e non c'è un cuoiato più figo del vero castoreum, parola di teen.
Metti un Bel Ami di Hermes vintage in mano a un ragazzo di 15 anni e nell'altra un Tom Ford cuoiato di oggi (stiloso e molto costoso) e auguragli buon viaggio. Attendi 3 mesi e chiedigli cosa ha smesso di usare, ti dirà che ha smesso con il nuovo Tom Ford perché rispetto al vecchio Hermes ora gli fa s*****. Pensa cosa ti direbbe se avesse paragonato Bel Ami Vintage a un Byredo!
Poi dipende dalla nonna... o dal nonno, che magari fumava le Alfa sull'Aqua Velva e indossava lane tenute in naftalina! Non è detto che il mix fosse terribile, ma certo altri abbinamenti e su profumi veri e di alto livello, eh beh... 

Pose bibliche e ricordi su arpeggio angelico...










Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0