...CONTENTI?

giovedì 21 giugno 2012

Acqua di Giò ESSENZA, Giorgio Armani Pour Homme. LA GRANDE DELUSIONE.



2012: Morillas reinterpreta il più grande successo commerciale nella profumeria degli ultimi 20 anni, Acqua di Giò Pour Homme di Giorgio Armani. Reinterpreta? Lo alleggerisce di alcune note, lo gonfia di note marine al melone (cascalone) e... 
1996:
2012:
Quando arrivò Acqua di Giò in profumeria, noi eravamo lì dall'alba.
Piegò in due Givenchy Ultramarine e lo costrinse a fargli posto, nessun ozonato era mai stato così complesso e performante. Il primo anno con lui fu fantastico, non era ancora alla mercè di ogni panzone o di ogni decerebrata, era ancora una scommessa tutta da giocare.
Poi la consacrazione (fino a 155 milioni di pezzi venduti l'anno), 5 anni dopo il lancio era presente dappertutto, Messico, Stati Uniti, fiorivano le imitazioni.
Non si poteva più portare, dove andavi c'era già. Allora rimanevano l'idea e lo stupore.
Che il calone potesse diventare così bello non l'avrebbe mai immaginato nessuno.
Partiamo dalla nota din din (prezzi): 40 ml 50 euro, 75 ml 75 euro e 180 ml 110 euro.
Prezzi esagerati.
Firmenich ha equipaggiato Morillas per questa novità con una nuova molecola ozonata (il cascalone) brevettata inutilmente nel novembre 2011. Perchè? Perchè è impossibile distinguerlo dal vecchio calone!
Altra molecola innovativa ma verso la quale siamo diffidenti è il paradisone (reminiscenza di paradisamide?) nota indecisa sui fiori d'arancio. 
Botta di hedione, per sembrare gelsominoso.
Apertura esperidata: bergamotto e pompelmo.
Salvia sclarea e pepe, patchouli, legno di cedro e vetiver.
Non muschi, ma due distinte molecole derivate dall'ambroxan sono il fondo della fragranza.
Nel complesso è ancora LUI, Acqua di Giò, ma più come detto meno complesso, fruttato in modo a volte fastidioso, con sentori di melone andato a male.
Il volto della campagna pubblicitaria è deciso: Simon Nessman, modello canadese 22enne, fresco della partecipazione al video "Girl Gone Wild" di Madonna (2° singolo estratto dall'album MDNA 2012).
Qualcuno lo ricorderà come mutandatissimo modello per l'inimitabile John Galliano:
Si beh, ha prezzemolato anche per D&G, Givenchy, Louis Vuitton, etc, etc.
Anche se la carenatura è lodevole (solo lui sa quanto ha sudato in palestra e quanta dieta iperproteica ha dovuto fare), notare il telaio esile, l'impalcatura efebica, non è un caso: la luce che Bruce Weber ha scelto per la campagna pubblicitaria dovrà essere il vero protagonista, insomma serviva un modello grazioso, ma peso piuma.
Bruce Weber è il responsabile di quest'altra figata, un video scabrosissimo per A&F:

Giorgio Armani i profumi li lascia fare alla L'Oreal.
Sarebbe il caso che li provasse di persona in futuro.
Questo ESSENZA sarà un flop, lo abbiamo provato, riprovato e lavato via come il peggior fetore nella calde giornate di giugno.
Delusi.
Consigliamo di acquistare il classico Acqua di Giò, costa meno e vale di più.

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0