...CONTENTI?

giovedì 21 giugno 2012

La nicchia vuota della profumeria che al buonsenso nicchia. Snobismo e sfiga.


Anni di ricerche. Intuizioni e faticose verifiche. Soldi (tanti) spesi. Tempo (molto) perso/investito.
Perchè la profumeria di nicchia appare essere per come è oggi la madonnina tra i nani da giardino nei prati di case diroccate e dipinte a cazzo.  E' deludente, e frustrante.
Nasomatto, per dire, ha qualche buon profumo, ma ha toppato su Black Afgano come abbiamo sconsolati verificato a nostre spese, ricordiamolo. Gualtieri è talentuoso, e vende idee, ma le idee non sono profumi. Ha anche dei buoni profumi, ma col prezzo siamo crocefissi, su quei 30 ml. E' forse il più intelligente tra gli autori/nasi meno commerciali italiani.
Italia, non fa rima con profumeria. La tradizione quando c'è è inventata o di non si sa cosa. E' tutto uguale. Devono usare paroloni ma usano tutti la stessa materia prima e brontolano specie di questi tempi sulla distribuzione etc, perchè faticano a stare in piedi come attività "artigianali".
A volte ci chiediamo perchè recensire un profumo così? Noi facciamo di meglio, ormai lavoriamo vicino ai profumieri di nicchia di tutto il mondo (ovvero disponiamo degli stessi identici mezzi e spesso di Know-How superiore). Nicchia? Sapeste quanto è facile...
Non solo abbiamo relazioni di amicizia con la proprietà di 3 famose profumerie di nicchia delle quali prossimamente potrebbero apparire i banner, ma siamo non più solo dei clienti bensì dei consiglieri. Non facciamo pubblicità negativa per non infierire ma abbiamo sconsigliato alcuni prodotti profumati e profumi perchè palesemente invendibili. O troppo stupidi, o troppo banali o troppo costosi o ridicoli e pretenziosi.
Così abbiamo suggerito invece altro, anche non ancora recensito per questioni di tempo e di opportunità. Il mio amico negoziante G. mi dice aspetta che io faccia lo stock prima di lodare quel marchio perchè può capitare che il mio fornitore ti legga. Vuoi la trattativa sul prezzo a mio svantaggio?
Siccome è giusto guadagni anche lui, aspettare o evitare è anche sensato. 
In fondo, in questo ambito ristretto di vendita non c'è da difendere verginelle, i consumatori di questi profumi prima costosi che di qualità sono un numero limitatissimo e con spalle sufficienti a reggere le fregature frequenti (prezzo/prodotto).
Esxence. Si è celebrato 10 giorni fa, NON CI SIAMO ANDATI. Abbiamo detto basta, grazie. Non ci è piaciuto in passato per motivi chilometrici. C'era gente molto "strana"
e non sapevamo se ridere o piangere ma è stato istruttivo.
Non ci piacciono manfrine per comprare i blogger da parte di profumieri o di pasticcioni di aroma-chemicals.
Non ci piacciono le fiere dove le persone sorridenti sono in verità belve feroci che vedono la gente come masse di zombie-bancomat.
Non ci piacciono quelle file di profumi, al 90% abbiamo sempre trovato trappole per fessi (naturale, esclusivo, snob, bla bla bla e poi facevi migliore figura a quell'incontro galante con un profumino del discount!). Il 10% rimanente merita un poca di attenzione sì ma questa scema quando si riflette sui confronti e le somiglianze con la grande distribuzione di profumi di pregio come Chanel, Guerlain e Dior.
In verità in verità vi dico, quel 10% che ci pareva interessante non aveva mai più appeal nè reale qualità di quella riscontrabile nell'assortimento dei marchi più celebri presenti nelle grandi profumerie di ogni città.
Insomma, la nicchia secondo quello che abbiamo sperimentato non dice sì alla qualità e all'innovazione o alla tradizione, ma nicchia, scuote la testa.
Infine il termine "nicchia" appare essere una cagata pazzesca per parafrasare Fantozzi. Sei di nicchia perchè vendi poco? Ma allora è un eufemismo per non dire sfigato! Se una linea di profumi di "nicchia" avesse molto successo commerciale diventerebbe mainstream e non sarebbe più nicchia, cambierebbero i profumi? No.
Allora la differenza è la sfiga? Temiamo di sì, specie per i piccoli laboratori/marchi più vecchi, che non decollano mai.

1 commento:

  1. Ciao Jicky mi dici 2 paroline se puoi su absolue pour le soir e lalique encre noire , sono 2 profumi che non sono mai riuscito a sentire e che mi suscitano interesse....
    Ho omesso volutamente l'autore del primo per evitarti l'utilizzo di biochetasi :)

    Di buoni nasomatto a quali ti riferisci?
    Ne ho provati solo 3/4, mi è piaciuto il pardon ed il black di più , so che tu la pensi diversamente su quest'ultimo, anche se concordo con te che è una copia del defunto e indimenticabile M7 e che 30 ml a quel prezzo... di sicuro fanno un grande effetto sul naso: "farlo storcere" :)
    Ciao !

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0