...CONTENTI?

giovedì 20 dicembre 2012

Nahema Guerlain.


1979.
Jean Paul Guerlain.
Una rosa meravigliosa cui fanno da contorno ricostruzioni di fiori esatte come opere di raro realismo pittorico, lillà e giacinto, mai così belli se non in giardini botanici, e gli accordi tipici della Maison alla pesca, alla vaniglia cui fa da supporto una base in tolù morbida e avvolgente.
Legno di sandalo, vetiver, bergamotto e note verdi sono una giungla urlante poco sotto il tintinnio delle aldeidi a corona della comoposizione nelle note di testa e giù fino al fondo.
E' un profumo che si sfoglia, e rivela rose di sottofondo dopo le rose d'apertura, e un alternarsi di altri fiori, gelsomino, mughetto e ylang.
E' fiorito, polveroso e piccante.
Bello nella sua formula attuale, riformulato con ottima aderenza all'originale.
La versione estratto è commovente, bellissima.
Non c'è nicchia che tenga.
Molto bello anche l'EDP

Voto: 4/5

1 commento:

  1. Bellissimo sì! Avete ragione, lo adoro da sempre, a prescindere dai commenti altrui. Ho ancora un goccino di EdP. La versione estratto è proprio commovente per la sua bellezza, ma ahimè non alla mia portata.

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0