...CONTENTI?

domenica 16 dicembre 2012

Declaration Cartier, il Forrest Gump della profumeria al maschile.

Declaration di Cartier è un mistero, è un mistero che una cosa così superata non sia stata già interrotta, nel 1998 l'ode all'iso e super di D. aveva qualcosa da declinare al maschile, e la formula di allora era abbellita da note più ricche e naturali di quanto vi sia oggi nel riformulato.
Quello di oggi è l'acqua del bidet dove si è lavato il **** l'originale fine anni '90.
Che non è mai stato però un profumo da strapparsi i capelli, con quella fissazione di Ellena per la foglia di tè, mah, è una composizione superata nel 1999 da Allure di Chanel decisamente migliore.
Oggi è una profumazione del tutto anonima, uguale a mille altre e inferiore alle imitazioni, se poi pensiamo alla gran p******** di Declaration Essence o Declaration d'un soir, rabbrividiamo sbigottiti.
La struttura di questo profumetto è rovinata dal cumino che altera l'impianto di una moderna colonietta per aggiungere caos e distorsioni spiacevoli.
Ma è l'iso e super in overdose che stufa, e stona con la sua voce altissima in mezzo alle altre note lillipuziane.

Votiamo il vintage:
2-2,5/5
Votiamo l'attuale:
0,5-1/5

Profumo altamente SCONSIGLIATO, 




oltre alla natura sfigata ha anche una esagerata diffusione per la sua natura mite e di s****** imitazione del lusso.

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0