...CONTENTI?

venerdì 21 dicembre 2012

Afrah. Attar Amouage (unisex).

Oud varietà "silver", rosa taifi, champaca, basilico, sandalo.
Afrah in arabo significa felicità; questo Attar era da tempo un enigma per noi:
quando ci siamo sentiti tutti edotti a sufficienza per verificare la nota taifi e soprattutto la nota champaca abbiamo dato a questo profumo in olio lo spazio di un post con nuovo entusiasmo.
Il Champaca è un fiore da cui si estrae una assoluta molto pregiata e costosa, 
appartiene alla famiglia della magnolia ma la parentela è davvero stiracchiata, come tra felini mignon (i gatti) e maxi (le tigri).
Champaca è una tigre, e qui si sente eccome.
E dire c'è, è dire ci siamo!
Il timore per il basilico è risolto, la sua presenza sottile e microscopica ha evidenti funzioni di sostegno proprio agli aspetti pungenti del Champaca.
Infatti il basilico è per fortuna l'elemento meno riconoscibile nell'attar.
Afrah sulla moillette ci mette due ore per partire e 24 ore per fermarsi.
Sulla pelle è invece un ready to go.
Sembra il bel Molook con qualcosa in cima, quel qualcosa è il piccolo tigrotto.
Si gonfia sulla rosa taifi, già presente in Molook e rumoreggia per ore deliziose.
Tutto magnifico, peccato solo per il prezzo.
350 dollari il 12 ml.

Voto: 4/5

3 commenti:

  1. L'ho provato ieri. Su cartina è meglio lasciar perdere, un profumo in olio non è proprio adatto a dar un'idea precisa di sé. Sulla pelle è davvero enigmatico.
    Forse è quel basilico a mandarmi a sbarello completo anche se effettivamente è semplicemente una nota di spinta, serpentina, non messa in bella mostra. Inizio balsamico e difficile, tipico di un oudh come dio comanda. Bellissima la champaca, nota utilizzata poco e male, con sentori animalici/fruttati ma anche una coda dolce al "muschio bianco" ma con una profondità diversa del muschietto del cappero tritoritrito. Bellissima la sapidità dell'ambra, umore che pretendo nell'ambra e che veramente pochi profumi regalano. C'è bellezza, ma devo ancora capirlo.
    In questi giorni proverò Bahjah con il suo "muschio animale" per vedere se ho trovato un profumo quel muschio.

    RispondiElimina
  2. Tutto molto interessante quanto ci racconti, per Bahjah però niente illusioni, il termine generico "muschio animale" (quale?) è di fantasia, per farla breve cmq non è muschio di cervo, è Animalid della Polarome.
    Ciao!
    J!

    RispondiElimina
  3. Eccoci, possiamo dirlo? Che palle. Fossero almeno semini d'ambretta a questo punto.

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0