...CONTENTI?

lunedì 4 novembre 2013

Musk Xylene e ftalati nel 62% dei cosmetici e detergenti in commercio oggi.



Analisi di plastificanti e muschi sintetici (ammessi e vietati) nei prodotti per la cura personale (per estratto di matrice in fase di dispersione solida e gas-cromatografia-spettrometria di massa). 

Llompart M , Celeiro M , Pablo Lamas J , Sanchez-Prado L , M Lores , Garcia-Jares C.

Fonte: 

Dipartimento di Chimica Analitica, Nutrizione e Bromatologia, Facoltà di Chimica, Campus Vida, Università di Santiago de Compostela, Santiago de Compostela, I-15782, Spagna.

Pubblicazione: Maggio 2013.

Estratto matrice di dispersione in fase solida (MSPD) e gas cromatografia-spettrometria di massa sono stati utilizzati per la determinazione rapida di 18 plastificanti (ftalati e adipati), 7 muschi policiclici e 5 azotati, che fa un totale di 30 obiettivi, sia nei detergenti che nelle formulazioni cosmetiche. Il metodo MSPD stato miniaturizzato e personalizzato al fine di evitare o ridurre al minimo i rischi di contaminazione da ftalati. 
La quantità di campione e solvente di estrazione impiegato erano 0,1 g ed 1 ml, rispettivamente. La procedura è stata ottimizzata per mezzo di un disegno sperimentale e alle condizioni optima hanno mostrato linearità soddisfacente, ripetibilità e precisione intermedia. 

Le concentrazioni quantitative osservate per tutte le 18 sostanze plastificanti e le 12 di fragranza erano "basse". Ventisei prodotti cosmetici sono stati analizzati, come creme, emulsioni, lozioni, gel per la pelle, il bagno e la doccia, deodoranti, capelli-lozioni, capelli-detergenti e prodotti per capelli condizionanti, prodotti per la rasatura, e prodotti per prendere il sole. Venticinque su trenta obiettivi sono stati rilevati nei campioni. I composti che si trovano più frequentemente? Galaxolide e tonalide raggiungendo concentrazioni superiori allo 0,1% (1000μgg (-1)), e il dietilftalato (tra 0,7 e 357μgg (-1)). 


La presenza di sostanze vietate (Regolamento (CE) N. 1223/2009), come dibutilftalato, diisobutilftalato, dimethoxyethyl ftalato, benzylbutyl ftalato, diethylhexyl ftalato, diisopentyl ftalato e dipentile ftalato, muschio xylene/ambretta e muschio tibetene è stata confermata in sedici del ventisei prodotti per la cura personale (ovvero nel 62% dei casi).


LE NOSTRE SINTESI E CONCLUSIONI:

E' evidente che tutte quelle sostanze chimiche utilizzate nel secolo scorso in profumeria ed oggi a vario titolo vietate non erano e non sono così pericolose, se allegramente continuano ad essere impiegate oggi, nonostante il fermo ALT venuto da Bruxelles, che ha legiferato contro l'utilizzo di alcune molecole chimiche come il musk xilene, nonostante la strategica messa al bando IFRA, etc. 
La gente non stramazza per strada, anzi (aggiungiamo) i muschi macrociclici e policiclici hanno effetto antibiotico (dimostrato) in vitro.
I muschi bianchi ad es. potrebbero aiutare l'organismo umano in particolare nelle bronco-pneumopatie.
Si è letto di molecole aromatiche rinvenute nei tessuti di filtro del nostro corpo, o nel latte materno, che bella novità!
Nel nostro corpo ci sono veleni ben peggiori, putrine da cibo di origine animale (carne, latte, uova), pesticidi nella verdura e frutta e bisolfiti (causano diabete) nella frutta secca, aceto, mostarda, vino; ormoni somministrati alle bestie da allevamento, sostanze cancerogene prodotte da affumicatura, cottura (soffritti) e barbecue, residui di prodotti per la casa, fertilizzanti per l'orto, indumenti made in china imbottiti di ftalati, vernici e altre materie plastiche tossiche, formaldeide da mobilio, pitture murali bio che non sono bio un c****, vaccini inutili e farmaci dagli effetti indesiderati sconosciuti, smog (e fumo di sigaretta per chi fuma), fino agli olii essenziali naturali con effetti femminilizzanti sul feto (lavanda e tea tree)...
Ma presero a sberle solo un muschio polveroso molto bello, lo Xylene (che proprio perché in un secolo d'utilizzo non aveva dato problemi significativi andava lasciato in pace):



Quindi? Tanto casino negli ultimi anni (pompato da chi quei materiali li produceva e commerciava), solo per vendere prodotti alternativi più costosi e protetti da brevetto. Nuove molecole che "imitino" le vecchie (non più salubri, ma più redditizie per il Cartello)...

1 commento:

  1. Insomma, tutto cio' che ci circonda *è puro come la neve per strada* ...
    ...Ma alla fine ce ne stiamo contenti seduti sul divano con il nostro ftalato a guardare Gandia Shore sul nostro *maxitelevisoredelcazzo*
    ;-D

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0