...CONTENTI?

martedì 16 luglio 2013

Aumento del 10% dei problemi dermatologici (prevalentemente di tipo allergico). Detergenti, cosmetici e profumi vengono riformulati inutilmente, o forse no...






Tutto viene vietato in nome di tanta chimica. Ma alla fine l'esito non è dei migliori se tolto un eccipiente si scopre un nuovo eccipiente allergizzante come il primo.

O tolto un agente di fragranza si scopre nel replacer una nuova fonte di guai.
Ad esempio nel corso del 93° Congresso della British Association of Dermatologists (9-11, Liverpool. 93rd ANNUAL MEETING OF THE BRITISH ASSOCIATION OF DERMATOLOGISTS), pochi giorni fa svoltosi a Liverpool, si sono evidenziate allergie a conservanti utilizzati in cosmetica, profumeria e detergenza (focus su methylisothiazolinone e methylchloroisothiazolinone). 


Eruzioni cutanee, dermatiti, prurito, etc.
Osservazioni confermate dal Leeds Centre for Dermatology e dall'ospedale Saint Thomas Hospital di Londra.
La domanda è: a chi giova sostituire e bandire i materiali in nome di nuovi materiali questa volta esclusivi sulla cui sicurezza (specialmente a lungo termine in quanto "nuovi") si sa poco o nulla?
Tutto giova a chi produce i materiali.

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0