...CONTENTI?

martedì 19 febbraio 2019

Karl è andato via. Addio Chanel.

E' un omaggio, quindi la data di nascita è quella che piaceva a lui. 

Notizia attesa, che avremmo voluto non ricevere mai. 

Karl Lagerfeld era Chanel. La famiglia Wertheimer nei mesi scorsi ha sondato il terreno per valutare il dopo Karl. E' molto probabile che in tempi brevi si arrivi alla cessione integrale del marchio (e quindi alla sua distruzione totale). Conoscendo lo squalo Arnault, questa per lui dev'essere una giornata di coriandoli e festeggiamenti. Quel ricchissimo piccolo pezzo di *****. 

Prima di Karl (1982), Chanel era in un declino totale, il brand non valeva più niente. Negli anni '70 i profumi Chanel si vendevano nei drugstore col 3 x 2. Tutte quelle balle che raccontano poi sul passato del marchio sono oscene, Coco Chanel era una cretina totale, una incapace. Una stronza da competizione.
Odiosa e nazista, era stata graziata dalla famiglia che avrebbe voluto fare internare nei campi di concentramento, la famiglia che possedeva il marchio col suo cognome. Il vero motivo per cui oggi celebriamo Chanel e non Bourjois, non è Coco Chanel, che non valeva una cicca. E' solo che Bourjois non era spendibile nei mercati esteri per problemi fonetici. Siamo scossi. Non capiamo però tutti questi messaggi, mica era nostra zia… Dateci almeno il tempo di finire il post! Cmq gli volevamo bene. E se profittiamo di questo momento per strappare in due quelle fantabiografie piene di foto fantozziane sulla stronza, è solo per meglio celebrare il talento di quest'uomo instancabile ed eccentrico, che se ne va lasciando una voragine immensa. 

6 anni fa abbiamo indicato (7 febbraio 2013) il successore di Karl Lagerfeld. Non ci viene in mente niente di alternativo, perciò la futura proprietà di Chanel prenda John Galliano! Ancora Hitler? Hitler piaceva anche alla loro "fondatrice". Meglio di così!? Chiaro? O John Galliano o barbabietole da zucchero!

Ciao Karl! Che giornataccia :(

DI COSA È MORTO KARL LAGERFELD?

Soffriva di cancro al pancreas e il mese scorso aveva saltato la famosa sfilata per una pancreatite. Non sembra ci sia bisogno di tanto altro per lasciare il corpo fisico.

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0