...CONTENTI?

sabato 23 febbraio 2019

Chloé Nomade. Cioè, Monàde...

Quentino Sella Bitch, 2018

Un insuccesso devastante.

Pompato come fosse un profumo buono, o almeno meritevole di attenzione. Questa banalità che colpisce il nervo trigemino scatena il dispiacere olfattivo, esplodendo in un mare di imprecazioni che ad asteriscarle tutte si farebbe 2020. E' un profumetto bimbeminchia nel Barbie_style dei Britney Spears, Byoncè, Katy Perry e pernacchiette simili.
Si rileva del calypsone, che è un ozonato citrico. Il materiale non ha colpe, ma Quentino lo ficca dove non va. Lui ritiene che l'oakmoss abbia sfumature iodate, noi no. E' une personne molto sensibile e piena di qualità ma non ha genio. Non ha una laurea in chimica (viene da oscure esperienze teatrali). Il suo approccio ai materiali è spesso […]. Non conosce i naturali. Non ha i capelli, ma per quello ci sono le parrucche; a lui si addice il biondo coi boccoli, tipo Marilyn. Se abbiamo qualcosa contro di lui, di certo non abbiamo nulla contro l'alopecia androgenetica dei calvi, crape da baciare. Ci sono un sacco di uomini che stanno meglio pelati che coi capelli, ma lui… sta meglio con la parrucca coi boccoli biondo Marilyn. Tacchi a spillo rossi, calze a rete, etc.
Petalia (rosato), Karmaflor (salicilato narcisorodriguezzoso), Nympheal (mughettoso frescolino), Mahonial (fiori bianchi). Georgywood (che stringi-stringi sa di cedramber), ma va là… gli hanno dato un nome enorme, quando bastava chiamarlo boh, Bubi?
Per tutti i peccati del mondo! ha usato un casino di captive(z), alcuni favolosi altri molto meno, tutti cmq rispettabili (tutti quelli che abbiamo elencato in maiuscolo). E li ha usati così male da farne una involontaria contropromozione alla G. che ne va fiera e ne detiene i brevetti. Cristo crocifisso! Quentino andrebbe... non appeso ma preso, per le orecchie! Senza tirare troppo: le ha già così grandi da fare provincia… Di fronte è tutto *******, di profilo è tutto ****. Ma vi pare il caso? Con tutto questo, è un bravo ragazzo. A volte. Cmq c'è il rischio che non sviluppi MAI una via personale e creativa al profumo. Il ruolo in cui è oggi, è troppo grande rispetto al suo potenziale decisamente limitato. Jean Guichard reggeva la scuola interna G. quando coso si perfezionava, ma non c'ha visto per niente giusto. Però, c'è un però. Rispetto alla media dei suoi colleghi va anche bene, ma trovare consolazione nel demerito altrui è miserrimo. Vada come vada. Tra oche e mammalucchi, il ragionier Quintino… Per ora resterà in sella.


Sniffare la mouillette con questa zingara o nomade, che dir non si voglian monàde (in veneto), è come ficcarsi gli artigli insaponati di un gattino verniciato a mò mocio_vileda (su e giù nel secchio) rosa fluo, dalle froce del naso su gli artigli fino in fondo al cervello. Graffiaaa@AAA! Pippare uno shampoo Garnier dello stesso colore del gattino raschiatutto. E ritrovarsi annientanti nella più deprimente delle equipollenze.
Indossare questa roba è masochismo. O femminismo, che altro non è che un diverso modo di essere masochisti, di trarre piacere dall'infliggersi del male.
Non funziona, non seduce, non allieta, non attrae ma respinge.
Il profumo si riprende nel drydown, prolungando così la sua banalità totale.

Rating: ZERO

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0