...CONTENTI?

martedì 28 maggio 2013

Troppi Chanel falsi in giro, specie su Ebay. Attenzione.

Si moltiplicano i casi di prodotti di profumeria contraffatti.
Ci giungono foto di falsi che non solo i soliti profumi prodotti in certe nicchie del casertano, ci sono falsi di varia specie. Pacchiani, ma anche raffinati.
Quelli comici sono i Made in France sulla scatola e Made in China sul fondo del flacone, e quasi mai il contrario ugualmente demenziale.
Quelli raffinati sono quelli chiusi nel cellophane, con scatola molto credibile, a volte con punzoni persino (di codici casuali o copiati): non è facile no distinguere oggi i veri dai falsi.
Con il naso è facilissimo se si conosce l'evoluzione della storia di un profumo, ovvero ogni riformulazione, ma se ci limitiamo alla scatola? Beh è un vero casino.
Vengono contraffatti i profumi più richiesti. Chanel come sapete è il più imitato tra i marchi di profumeria.
Ma non crediate che i cinesi o i falsari nostrani siano dei totali babbei, ci sono i Montale falsi in giro. Ora, chi ***** è che conosce Montale, a parte noi qui e voi là, nessuno.
Sai ho addosso l'ultimo di Montale, di solito l'interlocutore chiede dove noi si tenga la copia del libro di poesie... Di chi? Ma di Montale!
No, no, guarda questa mano aperta la vedi? Non te la metto in faccia perché la simpatia vince l'irritazione.



Quindi, attenti a dove comprate.
Di Ebay pensiamo peggio di quello che diciamo, il che è tutto dire...
Occhio anche a chi vende i profumi della sorella, o della mamma: sono finti allocchi, non hanno sorelle, e le mamme che hanno spesso sono zoccole...
Ok, da domani le foto che riceviamo di falsi, acquistati chissà dove, triplicheranno.
A fine anno, faremo qualche post riassuntivo corredato da foto dirimenti la questione, a mò di catalogo del vero contro il falso.
Per intanto, si scrive e si dice, salutations.

6 commenti:

  1. Ciao ragazzi!una mia amica ha comprato uno Chanel n5 a 30 euro per vie losche , secondo me è falso.
    Mi piacerebbe chiedere la vostra opinione in merito,ho scattato alcune foto del flacone,ve le spedisco?:-)
    quanto al contenuto,l'ho confrontato con uno chanel n5 sample e credo che non si somigliano per niente.
    Grandi ragazzi continuate così!
    T.

    RispondiElimina
  2. ma i profumum roma marciscono? un rivenditore mi ha mostrato differenti annate di alcuni profumi della profumum roma, e il liquido diventa nero con gli anni. cioè? marcisce? lui dice perchè essendo naturali e altamente concentrati, è un fenomeno dovuto. secondo me è una cazzata. piu che altro mi interesserebbe una spiegazione se possibile

    RispondiElimina
  3. Ci sono un MARE di prodotti chimici che cambiano colore nel tempo e che si usano diffusamente in profumeria.
    Mani avanti per dire che, per noi immaginare che qualcuno indossi profumum roma è doloroso come bere candeggina... Brrr...
    Quei profumi lì vengono insaccati, ops fabbricati, in varie location dell'Italia centrale, negli stessi siti si fanno molti differenti profumi di vari marchi più o meno noti, di solito è robetta... Il liquido che diventa scuro, i lotti che cambiano, sono semplicemente il segno che in Italia queste ditte di appalto lavorano con la classe che contraddistingue il lavoratore medio italiano, lavorano col c***! Non hai idea di come sia facile sbagliare dosaggi, pesare i profumi... Per 10 euro magari cercano il laboratorio incasinato che fa spendere loro sì meno, ma combina cappelle in serie... Il colore dei profumi cambia per via di reazioni chimiche successive alla miscelazione degli ingredienti, termosensibilità/termolabilità, ossidazione.

    Se poi i flaconi sono stati in giro, ciao... I profumi di nicchia sono zingari. Un furgone li porta a Barletta. Là c'è una matta che prova a vendere la roba. Si stufa, non li ha venduti. Mica li buttano, li rigirano, magari il furgone sposta tutto a Reggio Emilia. Arrivi tu, e ti dicono che roba, sono diventati scuri... Ma va?
    Luce, calore... Faretti da cottura... Quelle belle luci che sparano sulle scatole rendendole calde calde, eh? Poi passano gli anni uno apre e trova colori in vacca.
    Vale anche per Dior eh. Anche se paragonare Profumum Roma a Dior non ci riesce, nemmeno con le v al posto delle u, ah ah ah. Matteo, cosa ci combini!? va che t'intortano... Occhio ;)
    Jicky 2.0

    RispondiElimina
  4. no no calma ha ha ! io mica li ho comprati! io mi son preso, J'ai ose, Ho Hang, Calvin, gli chanel, molinoux, rush, qualche guerlain e compagnia bella .. un po alla volta vengono. no certo, frequentando quelle parrocchie ogni tanto l'occhio ci cade sopra. ma provando la roba buona, poi si capisce un po alla volta il discorso che fate sui profumi fatti coi solventi e i detresivi da pavimento. infatti. prima quando sentivo certe rosa e muschio pensavo, veh che buono. ora quand osento certe rosa e muschio mi viene la nausea. Poi oK.. la bassa autostima a volte gioca brutti scherzi e ti porta a pensare che fa fico comprare un certo profumo .. ma ci sto lavorando. ha ha. grazie della risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dipendi dal giudizio degli altri, quando indossi un vecchio "femminile", per non perdere tempo con troppe spiegazioni, devi rispondere è Aing Tohk Cologne, un profumo di nicchia giapponese. Tanto son nomi a cazzo tutti nella nicchia, non li conoscono i negozianti, non li ricorda nemmeno chi li ha prodotti, sono rutti costosi. Un suono e tutto si accomoda. Che profumo è? Von Sebottendorf Pour Homme...

      Profumum Roma ha sbagliato la città, un marchio di profumeria alcolica a Roma? E' come vendere le spremute d'arancia a Stoccolma... Meno arance mangiano gli svedesi e meglio stanno e meno osteoporosi gli viene...

      Roma ha un clima buono per svernare, per il resto dell'anno è troppo calda, per noi e per i profumi.

      Love, Jicky 2.0

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0