...CONTENTI?

domenica 5 luglio 2015

Stercus Orto Parisi Gigi Bagigi Nasomatto e la Maria Maiòla... Chi? Appunto.

2014, A. Gualtieri (attribuito a)?
Una caz**** di patchouli su base synth muschiata animalica, woodamber (timberol) + ambroxan. Immancabile iso e super. Appariscente nota indolica che spiega il leggero disagio sub-vescicale... Penserete alla merda (stercus) solo per via del nome e del colore. Colore che, come ci ha già abituati Black Afgano, macchia irrimediabilmente i tessuti. Un motivo in più per smetterla con i pupazzi. 
E' divertente fare un profumo e chiamarlo "cacca"? Cacca e pipì non rappresentano uno stadio di ribellione primitivo ed infantile? Ma poi si rigirano come un'ernia, no ma, era l'orto dello zio, anzi no: l'orto del nonno, ma è tutta ****** che ******* ******** in *******!
E non ci rivolgiamo a Gualtieri, che ci mette la faccia e non il naso... E ce lo metta o no alla fine non importa un tubo (otturato). 
Ci rivolgiamo a chi progetta questa infinita serie di cose... Basta...
Meno marketing, più profumeria! Ciao, questo è un profumo che profuma! Almeno questa cosa a volte è vera...
Perché di "arte", qui, il nostro "gascromatografo", non ne rileva il fantasma d'un micron!

Rating: ZERO

2 commenti:

  1. E qui' condivido, la merda d'artista risale ormai a 50 e rotti anni fa, sarebbe tempo di andare oltre o semplicemente tornare ai "profumi che sanno di buono", senza tanti pseudo sensazionalismi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mentre un quadro è oggetto che non ha funzione "pratica", il profumo è qualcosa che ha un erogatore perché va applicato, che copre altri odori o si aggiunge a quelli di chi lo indossa. per fare "arte" servono "artisti" ma noi vediamo solo dei ******** in posa, senza cultura e senza senso del ridicolo. Profumi per migliorare il proprio profilo olfattivo, quello lo sanno almeno fare? No, se in giro ti senti dire cose immonde dopo avere speso mezzo stipendio, è con cose pratiche come il confronto con il mondo vero là fuori, che si perdono le cattive abitudini (di recarsi in certi negozi e di comprarvi cose... cattive, e brutte). Aggettivare in "artistica" la profumeria è un abuso terminologico, o una diversa maniera per confondere i clienti polli.
      J.

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0