...CONTENTI?

giovedì 2 luglio 2015

Lettera di un bambino ai bizzarri organizzatori della "Giornata della Famiglia" (Family Day).


Quando sono nato ho avuto bisogno di mesi di allattamento, sfortunatamente i distributori non erano sempre gonfi (pieni). Vabbe', saper tenere la fame... è un buon esercizio per la vita.
Ringrazio mamma, perché a tutt'oggi non esistono ancora incubatrici così efficienti. Da bambino polemico potrei dire, tu non avessi mangiato tante schifezze oggi non avrei l'alterazione genica che mi causerà l'allergia... Comunque, se di notte piango... Vuol dire che ho digerito male oppure che ho fame, mi spuntano i denti, oppure mi sono pisciato sotto, e non mi devo scusare... perché non sono ancora autosufficiente... Mi va bene un soccorso qualsiasi. Purché mi sentiate, perché è uno schifo il pannolone pieno. Come lo è il sentirsi soli o abbandonati, magari con due "bei" genitori rincoglioniti o addormentati. Ho visto che girava per casa uno che tette non ha... credo quindi, di avere anche un papà. Magari può prestare servizio speciale al posto della mamma? Insomma, organizzatevi, chi mi aiuta... ringrazierò. Crescendo mi rendo conto di avere bisogno di riferimenti, meglio se autorevoli, di affetto e... di qualcuno che ci sia sempre. E non dimentichiamo i soldini, meglio se in una buona valuta. Vedo una mamma ed un papà, che mi passano ai nonni, a volte c'è una badante per bambini. Mi sembra di stare sulle giostre col sacchetto per il vomito, credo avrei preferito una persona sola, ma affidabile. 
Se poi mi mandate all'asilo vaffanculo! Mi avete fatto per sbolognarmi via? Siete già stufi di me? Vi ho chiesto io di nascere? E' seccante, vi rendete conto che mi avete obbligato alla vita? E' una imposizione, non un dono, la vita. Protesterò per le interpretazioni contrarie a questa mia. Ok. Di una mamma e di un papà ora tecnicamente non ho più bisogno, se volete levarti da davanti...
Spiego, dopo che i muratori e il geometra hanno costruito la casa, basta. Non è che devo vivere con i muratori e il geometra per tutta la vita vero? Magari la casa è venuta anche male... Potrei lamentarmi per i prossimi 100 anni, perché dicono i medici che "chi non muore vive, e anche a lungo", ed ignoro in che ostriche di mare trovino perle come queste...
Da bambino cresciuto, e parlo anche a nome dei miei compagni d'avventura (o di sventura): ci serve qualcuno che ci voglia bene. Meglio se intelligente, e rispettoso. Non è necessario avere tante persone addosso o attorno. Che sia anche solo un gentile alieno con tre dita, o una affettuosa nonnina, per noi va bene. 

E direi di più, se non mi avessero spiegato che quella piega che ho come tutti, tra naso e labbra, è la memoria della pressione del dito di un angelo, che chiese di non riferire troppo, di ciò che avevo visto e inteso di là (e ancora ricordo).

Mettetevelo nella zucca: di baggianate del tipo "una mamma e un papà", e di quella croce che voi chiamate "famiglia", non ne vogliamo sentire una parola di più: in totale disistima, non sapremmo cosa farcene... fossero pure stampate in depliant, non ci incarteremmo gli avanzi del pesce...

Levatevi dalle palle, con le vostre deteriori ambizioni alla mediocrità: ci serve spazio! 

Vogliamo che il Superuomo VIVA!

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0