...CONTENTI?

domenica 25 gennaio 2015

MAI, in ruolo subalterno, in una azienda di aromachemicals.

Wait, non saranno parole solo nel timore di ritrovarsi infognati nei meandri delle patologie professionali correlate al mondo dei profumi...



Chi produce i materiali, ne argomenta in sede di vendita (per venderne). Legnoso, ambrato, sono termini davvero ormai ubriachi, non è possibile capire un materiale sintetico dalla descrizione del produttore. I suggerimenti (così sono definiti nei protocolli aziendali) sono affidati agli stessi geni dei quali abbiamo parlato nel precedente post...
E il produttore lo sa, che vende m******* un tanto al chilo... tant'è vero che in caratteri lillipuziani scrive: "Le informazioni sono fornite in buona fede (sic). Per idoneità o modalità di utilizzo, fatevi le prove del caso, perché non si garantisce niente di niente"... 
Splendido! 
Quindi, durata, caratteristiche varie, sono un poco messe là, a ca***... Se la mela sa di trementina, o non funziona, declinano ogni responsabilità. Loro dicono due balle, ma poi specificano che è l'acquirente che deve verificare stamminchia di mela! Ma allora, stiano vaghi dal principio no? No, al principio vendono una cosa esatta, prestante e invitante, poi tu pensi a chi ha preso 1000 litri di mela che sa di pino, e gli è venuto giù il tendone.
E insomma, vendono per forza con questa & quella clausola...
Persino sulla salubrità (nonostante i test top secret su cavie come conigli e topi) mettono le mani avanti, impegnando l'acquirente a "fare da solo" e ad "ottenere autonomamente idoneità presso gli Istituti Competenti"... 
Perché anche lì è tutto un "bah", "mah", "può essere"...
Cioè, vendono un materiale, che non sanno bene di cosa odori, non sanno (o non vogliono dire) cosa sia in verità, non sanno (o non vogliono dire) cosa faccia o non faccia; e tu devi andare, tua responsabilità, a paciolare in giro come un ebete con questa roba (?)...

Su per giù, un tanto al chilo, tanto alla fine cazzi tuoi... Ma che prassi cialtrona è?

La loro non è Scienza, è inco-scienza. 

Non c'è che dire, gente per bene cercasi disperatamente!

PS
In fondo, a questo servono le esperienze...
MAI, in ruolo subalterno, in una azienda di aromachemicals!

7 commenti:

  1. Sì vabbé, ma lasciami fare un altro utile stage...

    RispondiElimina
  2. Io profumi commerciali non ne compro più. Datevi da fare che voglio anche altre delle vostre creazioni neh? Ne ho spasmodico bisogno :-) Bacissimi.

    RispondiElimina
  3. Ma, a proposito, dove si trovano le vostre creazioni?
    Bacissimi

    M

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Psssssss, solo △⊙▷ è pronto per affrontare il mondo (e sta andando così bene che non si chiude la mandibola per la meraviglia), gli altri girano ancora clandestinamente.
      Ma bacissimi :*
      Jicky 2.0

      Elimina
  4. Mi chiedevo, quindi vi chiedo, quanto l'esposizione, anche contenuta, ai vili aromi di cui dite (uso di detergenti per abiti o per la persona, di creme o deodoranti, consumo di bevande, té o tisane aromatizzati), o peggio ai profumi per ambiente o per la persona che risultano come scudisciate alla mucosa nasale, possano viziare l'olfatto/gusto tanto da rendergli difficile e come insoddisfacente il contatto con sostanze di origine naturale. Per intenderci: reazioni del tipo non sento niente, non sa di niente... Grazie dei due bei post che fan riflettere. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) è la bella, buongiorno!

      Well, quello di noi che entra ed esce dalla G resiste, ma noi altri no, ai detergenti profumati mettiamo freni. Stiamo usando saponi miti, anche basi lavanti senza fragranza. Si supplica in famiglia di fare un secondo lavaggio finale ai capi di abbigliamento per lavarli bene dal residuo capsulare o non dei detersivi. Diminuendo gli stimoli anche irritativi esterni ci pare che le cose vadano molto meglio. Certo, usiamo anche spray nasali, etc.
      E' inquietante l'effetto noto come "attaccamento", che si sperimenta in profumeria allorquando si sniffa dalla cartina e rimane in fondo al naso quella roba secca, ambra o muschio, brrr. A nostro avviso alcuni materiali che abbiamo nei nostri laboratori domestici e conosciamo bene, sono impiegati in modo criminale, perché annusare un profumo e registrare anomalie percettive irritative non dovrebbe accadere mai, e invece sta diventando la regola. Molta gente si lamenta di profumo come i recenti ambrati maschili, così sovrapponibili ai detersivi da far paura.
      Indossare una cosa di quelle per molto tempo può creare problemi di anestesia, virgolette ma anche no. Il cervello respinge i suoni e gli odori che si ripetono per molto tempo, li rende ottusi per non ottundersi.
      I detergenti spesso sono assemblati male, cioè i profumi per i saponi, shampoo, etc, vengono spesso comprati e mescolati come viene viene, e le reazioni chimiche sono molteplici. Non solo irritative delle vie aeree, ma anche della cute.
      Grazie del bel commento, per il messaggio privato noi ti si risponde al più presto, si è veduto, ma è tra i molti andirivieni nei feedback che riguardano △⊙▷.
      Che al naso fa tra l'altro bene, perché oltre al resto (naturali, azione nel profondo, etc), ha vitamine e antiossidanti, una bella melatonina purissima a buon dosaggio tra l'altro, coccole per i seni paranasali e per i recettori.

      Jicky 2.0 :* :* :* :x (ha il raffreddore, là fa freddo).

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.