...CONTENTI?

martedì 19 agosto 2014

Differenze etiche storiche e sostanziali tra riformulati e reinvenzioni più o meno fantasiose di profumi del passato. Che cos'è oggi ARTE in profumeria? L'ARTE di inventarsi UN MARE DI B****!



Un esempio tra gli altri:



Jovoy ha chiuso all'inizio degli anni '60. Il dude che ha comprato il marchio nel 2006 pochi sanno dove e come (ma si è ben capito il perché)... alla maniera dei suoi colleghi che han fatto di falsità virtù, si è subito precipitato a prendersi date e riferimenti che non gli spettano per nulla, che sono storicamente e sostanzialmente insensati!
Jovoy viene comprato da un registro nel 2006, l'anno dopo escono edizioni di profumi del passato, un insuccesso. Si medita e nel 2011-2012 c'è un tentativo nuovo, con il gioco de "la volpe e l'uva", siccome non possono anche volendo riprodurre il passato, per un sacco di motivi, non solo quelli IFRA, eccoli a dire beh, tanto erano gusti superati...
Oeh come no? Fanno profumeria artistica, c**** vuol dire non lo sanno neppure loro e non provate a chiederglielo perché loro sanno SOLO che SUONA BENE! TUTTI quelli che parlano di profumeria artistica, non sanno UN ***** di quel che dicono, NON SANNO SPIEGARE questo come altri concetti simili del resto, sanno solo pronunciare la locuzione, che suvvia suonare bene tra gente limitata, tra gente ignorante sì, lo infili nella vendita e... ammettiamolo, suona bene... anche se sono parole a cazzo.
Vale per tutti gli altri marchi e marchietti di madonnari della profumeria di mi*chia che se non è la 7^ generazione inventata di sana pianta, è la fondazione nel III secolo Avanti Cristo...
Un profumo che viene riproposto dopo una interruzione magari come nel caso di Jovoy MOLTO LUNGA, e comunque quando viene riproposto SENZA CONTINUITA' tra la fondazione e la presunta ripresa, va detta ri-fondazione, e DEVE esibire la data di NUOVA FONDAZIONE e NUOVO CORSO, senza mistificazioni, senza pretese di discendenza che non ci sono, di know how che non c'è più, etc. Jovoy non può dire che è profumiere dal 1923 perché NON E' VERO. Dovrebbe chiamarsi forse New Jovoy e magari riportare in calce la data del loro vero primo prodotto ovvero non anno 1923 ma anno 2007. Jovoy quindi è profumiere dal 2007, non da prima. 
E' tutto questo andazzo, tollerato, ma nel nostro Paese è una pratica commerciale altamente scorretta. Basta informarsi presso il Garante (l'AGCM).
E vale per tutti gli altri che hanno comprato marchi del passato e si sono messi a fare profumi a c****, come il nuovo corso di Jacques Fath: anche questi due anni fa dopo una voragine di tempo dalla chiusura del marchio, senza un parente del fondatore, senza un profumiere sopravvissuto, senza niente, si sono messi a fare profumi con quel nome lì, per ragioni di convenienza commerciale, hanno messo su all'epoca un sito fantastico, pensate che al centro della schermata invece della foto del sempre sia lodato Jacques Fath, hanno messo e tenuto per mesi la foto di... Hubert de Givenchy (pensavano fosse Fath), nemmeno sapevano che faccia avesse il fondatore del marchio che avevano comprato!! MA CHE C****!


E allora occorre che un venditore di profumi di mi*chia oggi ci chieda, come mai le riformulazioni di Hermes e Guerlain anche se peggiorano di lustro in lustro vanno bene, mentre quelle degli altri marchi no?
Amore della mamma... Guerlain ha venduto ma non ha chiuso, è rimasto: sai un piede qua e uno là, LVMH ha preso Guerlain e Guerlain ha ricevuto soldi e azioni di LVMH, e posti importanti nel gruppo. Non hanno mai chiuso, e hanno riformulato senza mai chiudere. Senza mai vendere archivi, laboratori... Senza mai ripartire da zero. Hanno riformulato nel loro pieno diritto stabilendo un criterio di uniformità alla mediocritas imperante pur mantenendo il filo rosso, tra la nascita dei profumi e le riformulazioni. Hermes ha fatto di meglio, i proprietari sono sempre la famiglia Hermes, e hanno loro sì riformulato adeguandosi alle tendenze al risparmio e alle regole nuove, ma con l'originale davanti e nel loro pieno diritto.
Fath nuovo corso (comprato anche qui da un catalogo di marchi di attività cessate) invece, ha reinventato, loro dicono che hanno letto qua e là ma invece son profumi che non somigliano agli originali, ma proprio per niente, perché a quanto ne sappiamo hanno solo comprato i marchi, nei nuovi flaconi hanno messo roba varia ed eventuale.
Piguet, LT PIVER, Jovoy, Le Galion, Patou, D'Orsay, Fath, etc, hanno rimesso in giro profumi che un cinese in un sottoscala con gli originali davanti li copiava meglio...
Ma sì, poi ci sono materiali che non si trovano più, o che non si possono più usare perché disturbano i produttori che preferiscono trarre profitto da nuove molecole protette da brevetto, ma la verità ultima è che alla maggior parte di questa gente non gliene frega niente di quel che fanno, gli interessa solo quel che incassano...
Il Vetiver di Guerlain di oggi non è il Vetiver di 20 anni fa, o prima, ma è economico, onesto, composto da alcuni dei materiali originali su modifiche della formula esatta, molto probabilmente alcuni dei tecnici impiegati sono gli stessi di 20 anni fa, a differenza dei Jovoy, e compagnia cantante, che applica etichette a roba improvvisata, e incrocia le dita tra i fumogeni di operazioni di marketing immorali e spregiudicate, che strapazzano la Storia, Azioni commerciali che si pongono in essere in modo fraudolento, e che puntano sulla ignoranza e dabbenaggine dei consumatori.
E chi vende questa roba è complice di questa gente! 

12 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Ciao Jickiellini...mi chiedevo: esistono grosse differenze tra i profumi per ambienti e quelli per la persona o nella maggior parte dei casi si tratta della stessa me...diocrità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauri, minime. Cambiano i coformulanti. Alcuni materiali sono ammessi mentre non così per quelli da applicare su cute, ma mediamente ormai usano la stessa roba, lo sappiamo perché uno di noi ha fatto un stage per IFF breve ma utile. Anzi ci sono deo per ambienti, che contengono pure gelsomino assoluta, cosa veduta durante la pesatura eh... True.
      J.

      Elimina
  4. E poi....per caso ho unito due oli essenziali che hanno sprigionato un profumo che a me piace. Posso farli diventare un profumo o chiedo troppo? Potrei reinventare " la nicchia " . Grazie, a presto (spero).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H@!o Mauri
      di solito con due olii non è che si imbastisca un profumo, ma dipende da CHE materiali si sono utilizzati, da quanto tempo sono rimasti uniti ed in quale vettore, avvengono reazioni chimiche tra materiali, e tra impurità che sovvertono l'ordine iniziale, dipende sempre da che cosa si è utilizzato. Per reinventare la nicchia basta molto di meno, prendi il Vetril e lo ficchi in un bel vetro di murano, in Ucraina ti giuriamo di aver visto vendere minchiate peggiori LOL...
      Love.
      J.

      Elimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. H! Peocionoir
      premesso che siamo a organico ridotto, e scoprirete presto il perché... ;)
      1OU aveva fatto passare i commenti di un coglione ignorante, ma uno proprio che non ce n'é, tipo la pietà ma non di Michelangelo, de la vaca morta de so mare... E allora per tagliare discussioni che coi beoti nemmeno si dovrebbero iniziare il boss ha detto taglia, e bannalo. E siamo belli più di prima. Non trovi? :*

      Elimina
    2. Belli, sexy e incazzati.
      Ah, ma quindi 1OY è l'éminence grise della banda? Ma è uno di voi tre/quattro o uno tipo Charlie e voi siete le Charlie's Angels?

      Elimina
  7. Salve Ragazzi,
    post molto coinvolgente, mi sono sempre chiesta con quale faccia tosta uno comprasse un nome e per farci soldi imbrogliando la gente dicendo di fare profumi da che so un secolo quando non è vero niente, è gente che sfrutta l'ignoranza della gente, e in effetti è da fuorilegge vendere un profumo e dirmi contine naturali e facciamo profumi da 200 anni che invece li fanno da 20 anni se va bene, e per non parlare dei soliti nomi che truffano, mi viene in mente adesso il caso del Galion ma si può? No che non si può, ci vorrebbe una bella class action, sono stufa ho comprato troppa roba credendo alle palle che mi raccontavano, sì vero.. Anche chi vende ha la faccia come il didietro eh? Stessa pasta hanno, che cose schifose.
    Io mi fido di chi sa le cose, mi fido di voi ;-) Grazie di esistere e di lavorare tanto per noi, che non vi diamo niente se non il nostro incoraggiamento a proseguire questo cammino di conoscenza, bello e profumato di nobili essenze, io vi sento così.. nobili.
    VVB

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0