...CONTENTI?

domenica 29 giugno 2014

Dior Addict Eau de Toilette for women (2014), Blup...

♪  ♪...
Che "allegrezza" insistere teste d'ariete contro l'evidenza verificando settimanalmente qui là e oltreconfine le novità, le cose che i produttori di profumi escogitano e promuovono in tempi così brevi che... nemmeno il lattughino seminato a pieno campo sarebbe potuto crescere...
2014, francesco demanchio 
Eau de toilette Addict è una creazione attribuita a Francois Demachy per Dior, ricorda Daisy di Marc Jacobs e vagamente il riformulato J'adore EDT.
C'è una forte governance di agrumi dolci di aldeide mandarino su qualcosa come il mandarino maturo, tocco di calone, con note arancio che gravano su una nota fruttata sintetica data da un combo con partecipazione di abbondante fructone vanillinato che troviamo abbiamo il dono di irritare il piloro anche in chi non sia affetto da turbe gastriche.
La nota neroli è data come tunisina. Al nostro naso non c'è neroli qui, ma ricostruzione di neroli antranilata.
Ectoplasma di gelsomino confuso nella ricostruzione floreale del neroli.
Nel fondo ci sono le solita ambre moderne costruite su note tra il cedramber e l'ambrocenide, il sandalo saponato sa di sandali synth non belli e non aggraziati come quelli ricostruiti su javanol.
Questa EDT si attacca in fondo alle nari proprio come i materiali descritti sanno fare, non capiamo lo spazio di mercato in cui si possa infilare questo prodotto.
Lo sconsigliamo nella stagione calda, come sconsigliamo nella stessa stagione J'adore e Daisy.
Nella stagione invernale ci sono mille alternative migliori. 
So, the question is: perché lo hanno fatto? Chi mai se lo piglierà?



2 commenti:

  1. Ho aspettato a buttare la fialetta proprio per fare esercizio di individuazione di note brutte con la vostra recensione sotto gli occhi :( .
    Passando alle cose serie invece, J'ai Osé è una palestra da cui si esce tonificati ed edotti in bellezza: sto imparando a discernervi un gelsomino davvero inconsueto (almeno per me che sono analfabeta) asciutto e raffinato, non indolico o grasso come più frequentemente accade. E poi ho messo a fuoco il legno di sandalo che mi sembra protagonista di quel drydown soave che non ti aspetti e che ti obbliga ad arrenderti; e pure mi pare d'aver capito cosa sia cedarwood, quindi non quella specie di trivella secca che ti s'infila nelle narici ogni volta che lo trovi nelle piramidi dei profumi contemporanei. A proposito, posso ringraziare qua il buon Nicola (gentile, paziente e simpatico) che mi ha reso possibile averlo? :)
    Nei paraggi del bello, anzi a casa sua, mi sembra ci possa stare anche Giò di Armani, o no? Recentemente ho trovato e comprato il parfum e mi incanta. Mi è difficile dirne, tanto è denso e misterioso, ma quell'ylang che si arresta al limite della frutta è per me goduriosissimo! Voi cosa dite?
    Mi sa che ho ciarlato fin troppo.
    :* e grazie sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H@!o Goldenswallow

      la fialetta di dior addict è come un raudo, sssssssssssszzxxsccc viene facile lanciarla :)
      Tosto, J'ai Osé... A Parigi non c'era tanto di meglio tra gli esclusivi di Chanel, di Dior, di Guerlain.
      Temiamo la miccia lunga di J'ai Osé sia prossima al botto. E' o non è un capolavoro? Il pianale su cui hanno costruito Nombre Noir, il profumo che hanno interrotto perché vendeva un sacco ma "a jus" costava un casino (rispetto alle alternative)... E nella Storia ha lasciato pagine di sé, le pubblicità, e chi da allora non ha smesso di dargli la caccia. Tesoro di collezionista.
      Lui tocca arruolarlo, ha già fatto molto per il Blog e per tutti, prende tutto quello che fa molto seriamente, ci garba parecchio come satellite e come amico.
      Giò di Armani è un altro capolavoro, forse il migliore degli Armani mai creati. E' molto sensibile al calore, più degli altri. Si trovano pochi pezzi. Sanno già quanto valga un poco tutti.
      Stiamo ancora acquisendo pezzi, per capirlo meglio e scriverne con più sicurezza, al più tardi e non al più presto. E' stata la stessa cosa per J'ai Osé, per Ellipse... Non saltiamo su appena arriva un ca*** di mignon, noi non si fa festa sulle miniature, troppo vulnerabili. Più i profumi sono piacevoli e più tempo (e merito) diamo loro perché si esprimano e noi li capiamo.

      Lieti che t'abbia allietata, se avessero osato tutti come Guy Laroche (1921-1989)!

      Jicky 2.0 :* :* :*

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0