...CONTENTI?

martedì 29 gennaio 2013

Quando il naso abbaia alla Luna.

La perdita dell'olfatto (iposmia) è un problema comune. Farmaci, infezioni, traumi cranici, alterazioni ormonali, cause metaboliche, oncologiche, etc. 




Negli States si calcola siano 20 milioni gli individui affetti da una qualche cronica perdita dell'olfatto. Queste persone non presentano particolari anomalie esteriori e spesso nemmeno anomalie anatomiche osservabili con comune indagine OTR nella cavità nasale, eppure si è sempre in presenza di forti anomalie nella biochimica del corpo.
I pazienti affetti da queste alterazioni soffrono di errate percezioni del gusto, dove le cellule olfattive tendono a sciogliersi nei grassi ad esempio amplificando i segnali al palato (lingua).


Mangiare o bere e annusare in stato di distorsione crea ulteriore stress nella persona e con la distorsione si assiste a tentativi cerebrali di imaging con allucinazioni olfattive e gustative, sono tipici i casi dello sviluppo degli odori fantasma.

Pet a scansione, TAC e RM sono esami applicati a questo regime di disturbi con sempre maggiore frequenza e così pure a livello di ricerca applicata con studi sul topo che producono grandi risultati alla faccia di chi continua a difendere i ratti dalla fondamentale sperimentazione animale. Che è e rimane fondamentale se si rimane nell'ordine di idee che prima di ogni animale venga l'essere umano, sempre e comunque.
La mappatura delle aree del cervello porta a interessanti coloriture delle aree corticali del cervello che si attivano in modo specifico a precise stimolazioni olfattive.
Nell'animale le urine in aerosol durante RM hanno mostrato attivazione di aree differenti da quelle attivate con odori di origine non animale. Con analogia rispetto a studi successivamente trasferiti su pazienti umani.
I risultati di studi di imaging RM dimostrano la forte influenza di sottosistemi del cervello che influenzano le aree deputate alle funzioni prettamente olfattive.
Il linguaggio, la memoria e le emozioni non partecipano solo alla percezione sensoriale in condizioni di normalità del bulbo olfattivo, ma intervengono plasticamente a ricostruire le percezioni soggette ad alterazione con analogia rispetto ad altre azioni ricostruttive poste in essere dal cervello davanti a scompensi a livello di altre funzioni sensoriali e corrispondenti aree cerebrali.
Il maschio umano sano è soggetto a una minore distonia olfattiva rispetto alla femmina, nella donna le alterazioni ormonali legate al ciclo ovarico ma anche al concepimento (e allattamento e allevamento della prole), alterano anche in modo molto grave le percezioni gustative e olfattive, e questo spiega il perché le donne in profumeria procedano da sempre zoppicando. Una donna "naso" è una passeggiata su un campo minato, per quanto talento abbia può identificare le mine e schivarle ma può anche pestarne una e saltare per aria con la realizzazione di progetti sbagliati. La nostra Jicky Girl conferma, e nessuna donna onesta può affermare che la realtà non stia come l'abbiamo qui tratteggiata.
Che in un Blog di profumi siano coinvolte di base costantemente 4/5 persone in OPPOSIZIONE alle opinioni di Blog di un pirla soltanto in balìa del vento, o di una ragazzotta più o meno volubile (vittima magari di intense turbe mestruali) E' UNA GARANZIA di correttezza, sia di analisi dei materiali profumati e sia dei profumi tout court. Se poi si applicano alle diverse relazioni sugli oggetti di recensione, studio e competenze con attenzione interdisciplinare, non si capisce come abbia fatto l'industria degli aromi e delle fragranze a sopravvivere senza il il Blog Jicky 2.0 propaggine del Progetto Jicky.
Come hanno sopravvissuto? Marketing! Non c'è altro mezzo per vendere Bond N°9, Hugo Boss, Bleu di Chanel o Coco Noir. Polge non è una donna, ma Chanel lo tiene per le p**** da quando il settore del Lusso ha cominciato a partecipare alla Crisi, forse gliele hanno strette troppo.
Ma l'anosmia non sia una giustificazione sbrigativa, là fuori ci sono un sacco di def******* a prescindere, che non hanno bisogno di essere uomini, donne o nasi per esserlo.


Eccezionale Dossier di Jicky sul Muschio di Cervo qui:
                             

L'atomica di Jicky. Moschus Moschiferus, chiusura del cerchio.

4 commenti:

  1. Woha, cattivissimi e persino un po' misogini vi amo lol
    Scherzo ovviamente.

    Ci sarebbe da discutere anche sui profumi contraffatti, ce ne sono troppi in giro. E internet ne è diventato un immenso mercato, da ebay in poi.
    Qui Dino si è un fatto il secchio a confrontare due esemplari di Chanel

    http://www.dino.co.uk/labs/2011/how-to-spot-fake-chanel-coco-mademoiselle/

    Comunque bravibravibravi. Non mollate
    Love,
    F
    P.S. Ma che differenza c'è tra Jicky e Jicky 2.0 (a parte la scomodità di inviare post se non si è in possesso di una email di libero?)? Son sempre gli stessi sanguinosi recensori?
    xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che miso e gini, che il sistema olfattivo della donna sia seriamente instabile e compromesso per 1/4 di ogni mese è scientificamente acclarato.
      E' penoso sentire ragazze che dopo qualche mese trovano il proprio EDT schifoso, salvo trovarlo di nuovo buono dopo qualche mese ancora, il tutto senza documentarsi minimamente su ciò che biologicamente si è.
      Non saranno certo i mass media a imporci verità di comodo che non sono nè scientificamente né storicamente documentate e dimostrabili.
      La donna ha sensibilità olfattive diverse, molte molecole chimiche non sono sessiste, semplicemente mettono in luce la verità che è evidente anche agli asini ma non al pensiero dell'uomo della strada odierno, ci sono differenze, a volte notevoli.
      Le due piattaforme sono due automobili, con due diversi mazzi di chiavi, non sempre JJicky 2.0 e Jicky. Truth, Fragrances & Lies, procedono di pari passo o con identità perfetta di vedute, anche se al 90% tutto viene discusso e concordato e mai le differenze sono di qualche rilevanza nei contenuti, che rimangono condivisi una volta approvati da noi 4 o 5, it depends.
      Quanto ai falsi sinceramente tra migliaia di profumi acquistati anche da ebay non ci è ancora capitato un solo fake, ci sono invece capitati profumi originali conservati male, soprattutto termicamente. Il freddo non fa niente, ma la vicinanza ad es. a radiatori, o lo stoccaggio sbagliato possono alterare notevolmente i profumi. Comprare profumi provenienti da regioni torride d'Italia e d'Europa non è sempre sicuro.
      Nei camion e box di lamiera le temperature raggiungono livelli pazzeschi nei mesi estivi quasi di cottura.
      I falsi certo esistono ma quelli buoni non sono di facile realizzazione.
      Quando maneggi tanti pezzi buoni la stranezza ti salta all'occhio subito, è così che riconosciamo prima di altri le riformulazioni ad esempio, ancora prima di vedere il flacone.
      Ebay rimane un bordello in mano a dei magnaccia spioni, dove chi vende paga per un pezzetto di marciapiedi.
      Ci sono venditori disonesti, ma SOPRATTUTTO negozianti ONLINE disonesti, in Italia e nel mondo.
      Ciao!
      J!

      Elimina
  2. Ciao Ragazzi, ma ci sono rimedi per chi perde l'olfatto?

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    dipende dalle cause. Nell'anziano il fatto è fisiologico ad esempio, ma viene in parte rallentato da alcuni farmaci e da correzioni della dieta.
    Altro discorso sono quei farmaci che possono ottundere il senso, anche i FANS anti-infiammatori possono dare problemi, specialmente i più innovativi come il Cox-2 tipo Coxib in uso per vari disturbi articolari, sportivi, anziani, etc.
    Le allergie sono un discorso ancora diverso, secondo noi non si curano se non allontanandosi dagli allergeni.
    Chi ha percezioni invece alterate può ricordare Monet e le sue alterate ninfee dipinte, per il senso però della vista.

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0