...CONTENTI?

sabato 10 settembre 2016

Chanel, N° 5 L'Eau, for women.

2016, ?
 N°5 c'è, sepolto ma c'è. Profumo d'attacco citrico aggressivo, eccessivamente aldeidato e per questo, e per il target del profumo, coraggioso. Altro che stronzate di "nicchia", qui il coraggio è prendere la 17enne Lily-Rose Depp e dire... ecco, il suo profumo. WTF!?


Ma è follia! Aldeidi? Per una ragazza nel corpo di una ragazzina? Eppure, c'è dell'altro. Perché questo... è coraggio. 
E' audace calare una scialuppa di aldeidi e note citriche come questa, in un mare uniforme di profumi girly, zuccherosi, ozono-fioriti, alla frutta vomitevole... 

Disgustosa mela verde! Deh, cassis de sto ca***...

Proviamo a spiegare qualcosa di più... Le note citriche, hanno il compito di svecchiare lo champagne della nonna, ma l'obiettivo è raggiunto? Vediamo un poco in giro... 
Passano le ragazze sotto l'espositore... Settimane... Accidenti, se ne vendono pochini! Nonostante il battage pubblicitario, al momento l'iniziativa non sembra andata punto bene. E la nostra previsione è per il futuro non rosea. Natale e poi, remi in barca.

C'era già l'Eau Premiere, riformulato malino, ma ancora dignitoso. Questo N°5 L'Eau, a ben rigirarne la formula, sembra una cosa avanzata, un progetto storpio, scartato al momento del lancio di Eau Premiere. E' vaporizzare una forzatura anche in questo senso: perché lanciare un mezzo errore o un non-finito? E' un mistero, ma va bene quello che la gente comune dirà tra l'oggi e il giorno dell'interruzione di questo flanker. 

 Chiudono il post due contributi, raccolti in una profumeria di Milano:

Alessandra, 23 anni: "Un profumo costoso che pizzica nel naso, odore chimico".

Luca, 28 anni: "Una manata di disinfettante sopra il classico N°5".

Rating: 1/5



2 commenti:

  1. Odore chimico? Sarei curiosa di sapere cosa pensa Alessandra del resto dei flaconi attualmente in commercio, metà dei quali contiene liquidi (chimici) fruttati.mentre l'altra metà metà contiene il vuoto, altrettanto chimico.

    L'ho annusato e riannusato, e resto dell'idea che abbiano innestato Chance Eau Vive sulla Eau Premiere. Quindi abbiamo due avanzi.

    Dubito anche io che le sedicenni lo useranno. E vabbè,ci toccherà sacrificarci noi della vecchia guardia, che ancora amiamo il n5 e relativi derivati, e non lo troviamo in alcun modo un profumo da nonne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' impossibile dare torto a quella ragazza.
      L'apertura è effettivamente "chimica": una esagerazione di aldeidi che unite alle impressioni di agrumi di origine sintetica costruiscono un momento "zest soap" non proprio facile. E' un male comune, la nota cheap, al limite del fastidioso, ma da Chanel ci si potrebbe aspettare qualcosa di meglio.
      N°5 è ancora un buon profumo? Dipende. Da quale N°5 è l'ogggetto del nostro giudicare: l'EDT non è l'EDP e nemmeno il Parfum: non sono 3 concentrazioni ma 3 formule, diverse. Il Parfum merita ancora molto ma molto rispetto. Magari non in questo inizio settembre con temperature agostane.
      Il profumo della nonna dipende dall'età della nipote. Per una ragazzina il profumo della nonna è quello zuccheroso spesso, tipo Angel, Black Orchid, La vie est belle, etc... formule gourmand post-aldeidato post-powerhouse post-floreal-fruttato... Postino che non passa mai.
      Love, J.

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0