...CONTENTI?

domenica 14 giugno 2015

Soldi, soldi, soldi. Chi ha tanti soldi vive come un pascià e se non ha un ca*** di meglio da fare, l'editore di profumi fa...


La moda d'indicare il naso "creatore" (ollallà...) risale agli anni '90. Ed è una gran fesseria, anzitutto perché solitamente ciò che viene detto non corrisponde a realtà, il naso famoso è solitamente una figura di cartone e sovente non crea proprio niente. 
Ogni serio storico di profumeria, sa a che cosa ci riferiamo, ed in ragione di una corretta, e quindi non edulcorata, lettura dei fatti, interpreta come una bizzarria un fenomeno teatrale come quello di questo Malle "editore... di profumi". Perché "editore di profumi" non vuol dire un cazzo, per chi ama mettersi in posa aggiungiamo che non ha niente di prestigioso, anzi au contraire... Chiunque commissiona un profumo è un editore del profumo che ha commissionato. Specie se ha dato indicazioni, solitamente "spendere poco" ma "facendo qualcosa di speciale": botte piena, moglie ubriaca... 
Malle "editore di profumi" è un fumogeno, per essere gentili diciamo che non vuol dire niente. E chi ha bevuto le balle sui frigoriferi e le cabine con le ventole bzzz-bzzz ridicolissime in stile Star Trek? Chi insomma ha creduto che posare a braccia incrociate come Malle facesse figo e propiziasse quasi in guadagni? Com'è? Quanta materia grigia avrà?
Malle è un anziano figlio di papà, figlio della responsabile profumi Dior (era pre-Arnault), famiglia impegnata in vario business, di striscio pure cinema.
Soldi, soldi, soldi. 
Chi ha tanti soldi vive come un pascià e se non ha un ca*** di meglio da fare l'editore di profumi fa (faceva/farà)...
Il 12 scorso i nuovi proprietari del marchio Frederic Malle, hanno aperto un punto vendita a Roma... Mah, per come ci pare vadano gli affari a Parigi, condoglianze... Hanno installato un solo teletrasporto a ventoline a pile, segno di prudenza? Tanti clienti, secondo teletrasporto... Pochi clienti, si chiude (noi avremmo consigliato il business dei chioschi di patatine fritte, ma si sa... si prova)?
Malle a Roma l'altro ieri c'era, in cera e ossa, per recitare la sua parte con una faccia ormai da pensionato* dopo anni di onorato non si sa cosa; ha mangiato e bevuto da Babette in Via Margutta... Ma per i gusti che ha, non vogliamo sapere niente di quello che ha ordinato. 
In fondo chi è? Il nipote di Louis Malle (chi?), un regista pallosissimo dell'alta società parigina, la ruota di scorta del movimento cinematografico Nouvelle Vague (se non sapete cosa sia vivrete benissimo lo stesso)...
Almeno fosse stato il nipote di un genio! di un Federico Fellini! 
Macché, era il nipote di un punto interrogativo ad una domanda che non c'era!

*Ricordiamo che la Estée Lauder Companies ha perfezionato l'acquisizione di Editions de Parfums Frédéric Malle tra la fine del 2014 e l'inizio del 2015. 



Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0