...CONTENTI?

giovedì 4 giugno 2015

I forum sono buche (o tombini scoperchiati), si aprono e chi ci cade dentro le riempie. Quasi tutti i forum in rete sono morti o moribondi. A cosa "servivano" i forum?


Un paio di anni ancora e spariranno tutti. Boccheggiano, ne parleremo al presente, poiché pur essendo dei relitti del passato ancora da noi galleggiano. Che diavolo sono i forum? 

I forum sono un poco come i vecchi bar con gli anzianotti dentro che tirano carte, bestemmie, su col naso, lo andiamo dicendo da anni. Ed ora, seguendo l'onda che viene dagli States, finalmente eccoli che si spengono e chiudono, anche in Italia. In un trionfo ecologico. Quando i forum chiudono o si spengono la rete si ossigena. I risultati delle ricerche in rete piano piano si ripuliscono da tante troppe indesiderabili scorie.
Ci sono forum su questo e quello. Non richiedendo abilità o competenze specifiche, e vivendo di apporti esterni, non abbisognano di particolari doti naturali. 

Sono buche (o tombini scoperchiati), si aprono e chi ci cade dentro le riempie.

Solitamente cercano allocchi e/o visualizzazioni, allocchi per vendere qualcosa, o visualizzazioni per ottenere sponsorizzazioni. Ma cerchiamo di essere onesti, sono primitivi, sono stupidi, sono come detto... inquinanti. 
Ma primariamente "sfunzionano" cioè NON FUNZIONANO! C'è qualcuno che per grazia ricevuta apre una "discussione", e gli iscritti intervengono... Oppure chiunque apre una finestra e alè, dentro le mosche.
Ognuno dice la sua, chi ci ha provato avrà percepito lo schiacciamento tra le altre "opinoni", si legge si ribatte e ci si sbatte, ma si giunge a conclusione? solitamente no. Ognuno deve dire la sua cazzata, poi la discussione per misterioso motivo, o semplice intoppo, si blocca o finisce. E rimane là, come una cagata di cane. Ma a differenza di quella, non si decompone nel tempo.
Ricerca Google e capita un suggerimento, ma è un forum... si apre... si ha una specifica necessità di sapere, si legge, si cerca di capire, ma... cosa si può assumere di utile da una discussione tra deficienti? tra nullità? tra imbecilli? Chi sa le cose, le cose importanti, non le va ad esporre tra peti e rutti. Ma certo, le eccezioni, qualcuno che dica qualcosa di sensato, di utile, e che voglia dirlo a quel modo, per motivi di interesse vario, c'è e ci sarà anche. E allora di solito cosa si fa? Si punta l'autore o l'autrice dei commenti più utili o meno cretini. E si saltano tutti i commenti degli altri, di pagina in pagina in modo da comporre un puzzle logico.
Ma viene rabbia, si fa fatica, viene o non viene da dire, oè, bimbo! bimba! Ma porca quella zoccola di tua madre impedita e sdentata! Cazzo ti perdi in quei meandri di chiacchiere e sì e no e boh, esci vai per conto tuo fatti un sito e riempilo di cose tue! Alla fine quando si legge un forum con insistenza due sono i motivi, o si è sfigati o invalidi e l'unica via di socializzazione è quella... Oggi soppiantata dai gruppi di Facebook, trasposizione smart della stessa cagata... Ognuno per i cazzi suoi, ma tutti nello stesso ghetto. Oppure si cerca qualcosa di utile: una risposta, un suggerimento. 

SI CERCA UNA GUIDA!

NON ve ne deve fregare NIENTE di quello che pensano o dicono dei perfetti cretini, degli "amici" di pezza! Siano essi commercianti di fuffa o sedicenti esperti (di tutto e di niente)! Non si presta attenzione alla lode, al biasimo, all'opinione di un pinco pallino qualsiasi, ma si deve badare all'opinione di chi ha POTENZA e COMPETENZA. Lo disse Socrate: l'atleta dovrà temere la critica o accettare la lode NON dell'uomo comune, ma dell'allenatore o del medico, che conoscono il modo migliore per curarsi il corpo, diversamente si farà del male.

NON SERVONO GRUPPI DI CIALTRONI, ESIBIZIONISTI E PERDITEMPO, SERVE UNA GUIDA CHIARA ED AUTOREVOLE.

E i forum non possono guidare nessuno perché quando non sono trappole sono "luoghi" aperti (aperti e vuoti), aperti ad un mare di deficienti "riempitivi".

A cosa servono i forum di profumeria? Per quel che vi diciamo e ci dite? Servono a fare confusione, a perdere tempo e, a perdere soldi (indotti nella perdita, dall'altrui malafede o ignoranza)!
Perché Jicky 2.0 non partecipa a nessun forum? Perché NOI, non abbiamo tempo da perdere. Né voglia d'incensare porci e scrofe, e a nulla servono forme esteriori mimetiche, perché a nulla servono le ostentazioni esteriori. Nessuno stilista o prestigiatore riuscirà mai nel miracolo di rendere belle le persone brutte, alte le persone basse, o intelligenti le persone stupide. Una merda pitturata è, e rimane, una merda.
Perché chi le cose le sa, non le va a gettare nei forum... Salvo sia il pastore col suo gregge, ma tornando al nostro tema, di profumi alla fine diremo, NON è a Noi noto al MONDO, un forum solamente, dove vi sia un pastore più intelligente o preparato delle proprie pecore.
ERGO? niente di intellegibile, i forum di pecoreccio sono forum di cagate, di cialtronerie, di opinioni idiote, di pensierini del primo ebete (o delle prima rincoglionita) che passa. E affollati di nullità che della nullità si alimentano, come colture batteriche su zuccheri, e tali rimangono, perché respingono le persone intelligenti, che non sentono dentro sé il motivo per mescolarsi alla feccia.
Il forum è solitamente un bar di vecchi rincoglioniti dove le discussioni si aprono tanto per non morire di noia, un pub di sfigati, un bestiario depressivo e vacuo. Vi ricorre chi deve dire la sua cagata, o non avendone una pronta vi ammolla un grugnito, un avanzo di selfie, un rutto, qualcosa che dia loro l'illusione di esistere (esistere non è detto che sia sempre un bene e non è detto che chi s'illude di esistere esista veramente). Pensate a qualcuno che debba per forza e sempre intervenire in una discussione per apportare il suo NULLA, e non dite di non conoscere gente siffatta... 
I forum di profumeria, o di quello che volete, non cavano un ragno dal buco dopo pagine e pagine, e finalmente per questo motivo chiudono, vengono abbandonati, si eclissano. 
Oggi nei forum rimangono quattro sfigati nostalgici, forse nemmeno loro sanno di cosa, che altre vie per manifestarsi non hanno. Quattro sfigati o quattro stronze, o due più due se misti, e in ogni caso VECCHI.
Perché non è nelle corde di un ragazzo di 20-25 anni perdere tempo con quel sistema dialogico inconcludente ed obsoleto: commento, attesa, replica di uno o più imbecilli, risposta all'imbecille (perdita di tempo) che ha iniziato la "discussione", commenti ai commenti ovvero bailamme: percezione di sé come imbecilli per il fatto di essere lì, fuga. Ricerca di altre vie (anche di svago)... 

Non intervenite nei forum! Avete qualcosa da dire, apritevi un sito! Non avete niente da dire? Guardatevi un porno! Una sega si può ripetere più volte al giorno. E una ragazza trova sempre qualcuno di pari livello che la sbatta sul materasso. Leggetevi un libro! Spendete il vostro tempo in modi più intelligenti, meno scandalosi e/o più appaganti.

2 commenti:

  1. Molto d'accordo. Basenotes a me piace per 3 motivi - perché statisticamente fra migliaia di utenti si riescono a leggere cose intelligenti, perché ogni tanto dà un quadro interessante delle differenze culturali relativamente alla percezione e l'uso dei profumi, e perché c'è una discreta "integrità" nella gestione che permette di parlare di tutto, con tutti i toni. E non coltiva quella fastidiosa vicinanza fasulla e senso di comunità "da forum", è più un luogo di discussione in cui le distanze si mantengono, se noti nessuno si esprime mai in affetto virtuale e nessuno parla mai di "gruppo" di Basenotes. Sono tutti adulti che si fanno i cazzi propri con le loro vite, c'è anzi grande riservatezza, e lì parlano solo di profumi, è una cosa da persone mature (Fragrantica per esempio è l'opposto, è un Adjiumi su scala internazionale, un festival della menopausa isterica annegato nell'ignoranza e negli sponsor in cui le sezioni più frequentate non hanno niente a che vedere coi profumi). Relativamente all'Italia ricorderai quella tragicomica invasione dell'armata Brancaleone di Adjiumi con la Coppa Cobram dei profumi su Basenotes, seppelliti con le chiappe arrossate nel giro di due giorni, esprime perfettamente l'abisso intellettuale (e mentale) fra i due approcci al senso dei forum (oltre al "premio", proprio il modo infantile, aggressivo, mentalmente distorto con cui si "difesero" prima di eclissarsi). L'Italia ce lo potrebbe anche avere un forum funzionante che riunisca chi davvero ama i profumi e vuole produrre qualche contenuto sensato in materia, per ora ha avuto solo quella tragicomica combriccola di capre che "studiano" e quindi per forza chi davvero ne capisce qualcosa di profumi non ha niente a che vederci. A me non frega un cazzo perché mi basta Basenotes o parlare in privato con chi stimo, ma si vedrà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H! Colin,
      Basenotes è un sito in agonia, va ripensato o scomparirà. Adjiumi?
      Ti ricordi la Costa Concordia al Giglio? Attirava solo turisti del bizzarro e del macabro. Cosa rappresentava quella nave piantatà là con i suoi morti in salamoia, se non una manovra scellerata? Se togli fake ed infiltrati rimangono circa 13 tizi senza senso di orientamento. Li hai individuati? Bon, basta. Cosa vuoi dire di gente così?
      Tu Colin stai migliorando. Loro sono morti.

      «Uno dei discepoli gli disse: “Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre”. Ma Gesù gli disse: “Seguimi, e lascia che i morti seppelliscano i loro morti”». (Mt 8, 21)

      Jicky 2.0

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0