...CONTENTI?

lunedì 3 novembre 2014

Cuir de Russie GUERLAIN, e la storia dell'apprendista stregone...

1935, Jacques Guerlain

Chypre de Paris (1909) e Mitsouko (1917), ricoperti di catrame di betulla...

Come documentato, Jacques Guerlain indicava tra gli ingredienti di Cuir de Russie, proprio i due profumi sopra citati. Le uniche due note aggiuntive rimarchevoli sono: "una montagna" di catrame di betulla e galbano resinoide.

Abbiamo davanti a noi il ripesato 2014 del gruppo di lavoro di Wasser. Delle due l'una: o qualcuno ha letto la formula sbagliata (o l'ha eseguita male), oppure siamo davanti a un clamoroso pasticcio.
Il catrame di betulla sovrasta tutto, sa di spazzacamino, non di cuoio! Un orrore.
Un bloggerino francese pur di superare l'imbarazzo, ha sentenziato "è odore di concia"... Ma... amore della mamma, un conto è bruciare i peli, un altro è bruciare coi peli anche la pelle! Qui il cuoio è combusto, con questo odore un tempo si lasciava a casa l'uomo di fatica senza paga, perché si doveva buttare via tutto, ammazzare un'altra vacca e ripartire dal materiale fresco...
Forse la mossa di Jacques Guerlain nel 1935 è confusa e infelice, perché dell'inseguimento del Cuir de Russie di Beaux (Chanel) si tratta? Che Guerlain fosse stretto tra il successo di Coty e quello di Chanel (Chanel/Bourjois) in quegli anni, è talmente evidente... che i suoi profumi potrebbero contenere l'irradiamento della sua adrenalina e del suo cortisolo libero.


Francois Coty ed Ernest Beaux non sono profumieri... sono stregoni. Anche Aimé è uno stregone. Ma Jacques è solo un brav'uomo, un ragioniere della profumeria.
Avrebbe voluto, lui pure... Ma ci sono doni che non sono per tutti. In questo senso gli uomini sono, talvolta drammaticamente, diversi, anche nella stessa famiglia
La Natura non è amica, né democratica...
Non c'è paragone tra il cuoio di Chanel ed il cuoio di Guerlain: quello di Beaux del 1924 gli somiglia, ma brilla di una bellezza abbacinante. Beaux fece un incantesimo, diede al mondo un profumo perfetto.
Questo di Jacques è un profumo maldestro. Il figlio di un camice bianco. O ancora, come 1OU ha detto: "un parto con quel cromosoma in più... che rovina tutto".
Più che a una spontanea scelta estetica di Jacques, pensiamo si sia trattato di una goffa reazione, "strategica" ma solo nelle intenzioni...

Appuntiamo un dato certo e non trascurabile: Aimé Guerlain aveva in taccuino un Cuir de Russie nel 1875 che, non è tanto distante dal risultato finale a cui arriva Jacques negli anni '30 del 900, c'era persino l'******* *****...

Ma tra zio (Aimé) e nipote (Jacques), era necessaria una folgore: Beaux.

Il flacone originale, era il quadrilobato, come da illustrazione animata in apertura di post.


Jacques Guerlain Natal Chart:




http://jicky2.blogspot.it/2014/11/cuir-de-russie-guerlain-e-la-storia.html

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.