...CONTENTI?

lunedì 20 agosto 2018

Il brand "Jean Patou" CHIUDE (e passa a LVMH). PROFEZIE CHE SI AVVERANO: JICKY 2.0 NEL 2013 AVEVA PREVISTO TUTTO!


La notizia ha iniziato a girare a fine luglio, la carcassa di Patou Paris, passa al gruppo LVMH. A settembre. Abbiamo ricevuto varie email molto simpatiche ed emotive da alcuni lettori, che dalle sedi di vacanza ci informavano di quanto andavano scrivendo i giornali, perché siamo sempre indaffarati, soprattutto in laboratorio, e non abbiamo tempo libero né tempo per navigare in rete. 
La notizia non ci ha sorpresi, ma ci ha divertiti. Ci interpellano spesso sapete, per le nostre abilità previsionali. Venderà o non venderà? Funziona o non funziona? Etc. Profezie che si avverano. Recentemente ci hanno chiesto di Jovoy Paris. Abbiamo risposto, che sì è tecnicamente in perdita, impossibile che con la mer** che vende si possa riprendere, perciò chiuderà. Conoscenza, speciali capacità analitiche, intuito. E le profezie (previsioni) si avverano. Vale anche per Patou

Quando scrivemmo di fatto contro il nuovo corso del brand Jean Patou, ci dissero che eravamo troppo qua e troppo là. C'era euforia in tutti i blog di profumeria, erano tutti contenti e convinti. E invece, come sempre, avevamo ragione noi. E tutti loro, torto marcio. 
Adesso si spostino tutti, ma proprio tutti, perché questo è il nostro momento, e di nessun altro. 

Il 16 Giungo 2013, Jicky 2.0 pubblicava il post: 

"Povero Jean Patou, dalla padella alla brace".


Leggiamo assieme alcuni passi:

"...lamentano che la sede operativa fosse stata spostata a Londra, e credono che riportandola a Parigi qualcosa cambi.
ILLUSI. Marketing da strapazzo".

La sede parigina di Patou, sempre deserta, ha chiuso a inizio di quest'anno (2018). 

"La verità è che Patou Pour Homme, se tornerà (perché chi parla tanto poi combina poco) sarà uno zombie chimico".

Merda totale, il pessimo riformulato da 180 euro lo avete visto al 50% anche alla Rinascente Milano, nessuno se lo filava nemmeno così. Che porcheria. Sarà finito a Leningrado... O a Singapore, per la metà della metà.

"...proseguirà l'impoverimento qualitativo, anche perché la crisi rimane dov'è, e non si vedono le risorse dei nuovi proprietari spacconi, per rilanciare mediaticamente il marchio oggi".

E infine la BOMBA:

"Thomas Fontaine l'ha fatto (ha disprezzato il rispettabile lavoro di P&G), allora lo aspettiamo ridendo al varco, certi che inciamperà.
Hanno fatto il passo più lungo della gamba, quel marchio aveva bisogno di ben altri capitali e ben altre teste".


2018: il gruppo LVMH rileva il marchio Patou in una condizione fallimentare estremamente umiliante. 

L'indiano appollaiato in quel che di Londra rimane, il tordo con lo sguardo che è tutto un programma, presidente della Designer Parfums, Dilesh Mehta, sta trattando, dice... ma cosa tratta? LVMH compra con due ceci cotti, una scatola di pasta, una latta di pelati... Ci sono debiti da sistemare, non c'è niente da guadagnare. E' un evento simbolico. LVMH vive di simboli. "Comprano" un gran casino. Nessuno sta facendo l'affare. E' una vicenda tristissima, cimiteriale.

L'unica notizia interessante in tutta la vicenda è appunto che il Blog Jicky 2.0, e nessun altro, aveva previsto tutto, e indicato fatti e circostanze nel nostro post del 2013, che si sono verificati uno dopo l'altro.

Thomas Fontaine, che fino a tre anni fa dovevate vederlo ai parties di categoria, come se la tirava (insulso perché nemmeno i camerieri sembravano riconoscerli mezzo merito), e gira col sacchetto della spazzatura in testa, lo assumiamo noi! Ruolo: addetto alla pulizia vano scale nostra sede parigina, 3 volte a settimana. Stipendio: tre cipolle bianche al mese, cottura non compresa nella retribuzione (lorda). Che "uomo" inutile... Un profumiere che non vale un *****. Umanamente uno zero. Non è detto che sappia passare lo straccio... Ma non è un problema! In Francia c'è un sussidio che è mille volte meglio del reddito di cittadinanza grillino, lo prendono tutti, soprattutto le risorse, e ci si vive anche molto comodamente. Lo diano anche a lui! Mai portarsi gli invidiosi in casa. Meglio se il vano scale ce lo puliamo da soli...

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0