...CONTENTI?

giovedì 28 gennaio 2016

Jour d’Hermes Gardenia, pour femme... Jean-Claude! Qu'est-ce que tu fais!?

2015. JCE
Pallido ma grazioso tentativo di trasmutare la povertà in pregio, il piombo in oro. Ma il piombo non è divenuto oro, né il piombo è rimasto piombo. E' bella bigiotteria... in ottone brunito, lucidato, ma oro non è. Tuberosico in ragione dei materiali antranilati, mughettoso per via del lilial e del quasi certo lyral. Muschio pulito, punta rosacea, gelsomino hedionico. Un lavoro dignitoso, che ricorda sia Carnal Flower che Charlie Red, che molti altri migliori e più celebri profumi anni '80 e '90 (ma in edizione "deodorant", perché JDH Gardenia è un alitìno leggero). E' un profumo debole. Anemico. Entusiasmo non ne può scatenare, ma qualcosa brilla di speranza nelle miseria spilorcia della profumeria contemporanea: si percepisce il valido lavoro costruttivo, lento e forzato. Tra precisi limiti di intensità e qualità cromatiche.
Tra severissimi "non ce lo possiamo permettere... Jean-Claude"!

 Rating: 1,5-2/5



And now, something of completely different...





ABRACADABRA!


2 commenti:

  1. Ho sempre amato la gardenia e tutti quei fiori dalla dominante “verde”, umida e fresca, tipicamente primaverile. Ma la gardenia è un fiore dalle molte sfaccettature, e non sempre quella verde e fresca è quella che mi attrae maggiormente. Ho indossato con grande scioltezza fragranze dove domina l'aspetto cremoso e ipnotico, ad esempio quando la gardenia condivide con la tuberosa, Tuberose Gardenia di Estèe Lauder Private Collection mi piaceva molto. Adoravo anche quella luminosa ed elegante de L'Air du temps
    oppure quella piu fredda, lunare , traslucida di
    Jardin de Bagatelle.
    Non conosco tutte le gardenie in circolazione, ma nessuna finora mi ha fatto materializzare davanti agli occhi il fiore bianco, carnale, narcotico.
    Fortunatamente anche quando non si tratta dichiaratamente del tema principale, una sfaccettatura di gardenia appare in molte fragranze. Ho indossato con amore Ma Griffe di Carven e Calèche .....ma al di là della nota erano fragranze con stile e la moda passa ma lo stile resta ...
    Grazie miei cari...vi abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. BonJour
      la moda passa ma lo stile resta... non le fragranze, saprai quanto siano cambiate Caleche e Ma Griffe. La prima è ancora dignitosa, la seconda è roba da scopettone e stracci per pavimenti. Gardenia è una idea, in profumeria esiste una assoluta (ne abbiamo pochi grammi e li abbiamo anche usati, è morbida e carina) ma costa come l'iris buono titolato. E quindi... non usano da decenni né la prima né il secondo. Tutti chimico. E sai, quello viene come viene e va come va.
      Love, J.

      Elimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0