...CONTENTI?

martedì 3 novembre 2015

It's JICKY 2.0! II



E' stata una bella esperienza, scrivere post, senza pubblicarli, per una settimana!

Francamente, scrivere tanti post sulle cagate dell'Artisan, o dei marchietti di cianciafruscole dei profughi delle Fiere di settore, non ha senso... Facciamo esistere chi non esiste, per quale fine? 
Sono binari morti, moribondi, sterili. Patologie autoimmuni. Ghesbò.
Il nostro e vostro tempo, è troppo prezioso per buttarlo in creedinate, o in puttanate bloggettare o fragrantiche, o diversamente-marchettaro-giornalistiche, espressioni di ciò che loro tutti accomuna e noi respinge: la menzogna, la superficialitá... l'apparenza in luogo della sostanza.

Abbiamo di meglio da pensare e da sentire.

Grazie per i tanti messaggi dai nostri più ansiosi tra i lettori: abbiamo filtrato tutto il vostro affetto. 
E per quanti hanno continuato a cercare nuovi post in questi 7 giorni di pausa, oh... Abbiamo fatto le stesse visualizzazioni di quando tutto va via rapido, con post a pioggia. E quell'altro là su facebook... Ma ci-avete cercati ci-avete, eh!? 

I nostri lettori hanno bisogno di affetto! E noi ve lo vogliamo dare!
E allora vi abbiamo preparato un nuovo video con immagini di qualche anno fa e... 
Vi vogliamo bene! E tu dirai... anche a me? Sì! Anche a te!

Stiamo lavorando come bestie da soma, notte e giorno, arruolati tutti gli arruolabili. 
Ci servono concentrazione, più tempo nel tempo e un sacco di forze per dar forma e vita alle idee.

Se noi del Bunker fisicamente non ci si trova, sono telefonate, chat-video-chat, telepatia, bilocazione... 
Di un progetto molto meditato, siamo alle fasi finali, realizzato raccogliendo i vostri feedback, 
ed in particolare quelli di chi tra voi ci ha sostenuti, a vario livello.

Giorno dopo giorno. Siamo sempre più esigenti, soprattutto con noi stessi.
Abbiamo atteso il Messia, e non arrivava mai... perché il Messia era già dove avrebbe dovuto essere; bastava solo vederlo...

LOVE, Jicky 2.0

6 commenti:

  1. Salve proprio questa sera ho scoperto il vostro blog rimanendo "traumatizzato" dato che profumi che io nel mio piccolo consideravo piacevoli, voi esperti con cognizione di causa al contrario ritenete pessimi ( es voyage d'hermes e bleu de chanel ). In questo senso vorrei sapere da voi cosa ne pensate di Bayolea di Penhaligon's e se potete consigliarmi un buon profumo peer l'inverno. Grazie e complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H! Frank, oh che bello! Trovato qualcuno che compri Voyage! Se quella volta Hermes avesse lanciato un profumo allo scalogno, ci avrebbero rimesso di meno...
      Penhaligon's vende belle etichette, brutte bottiglie cheap, profumi dozzinali e reinventati senza attinenza alle formule originali che peraltro non ci risulta abbiano mai posseduto. C'era una voce, che avessero trovato il solito quadernetto magico, nel 1975. Ma chi l'ha mai visto? E' una società chiusa, abbandonata, riaperta, venduta, ri-venduta, gestita da una finanziaria che affida la produzione sempre ai soliti noti. Più volpi italiane che inglesi, dietro l'amministrazione del marchio, come avviene per altri marchi di profumeria "inglese per niente inglese" tenuti su con lo scotch, come Creed, Floris, etc. Bayolea è una buona alternativa all'Autan, una colonietta brutta, buona contro le zanzare. Costruito con una povertà di materiali da fare paura, buono per chi è "stufo di brodo grasso". Linalolo, iso e super, citronellol, polysantol, veramoss, un poco di patchouly, idrossicitronellol, una schiff's base per non perdere qualche euro in vero neroli. Il lemongrass è un nulla, ma è limitato dagli amendments IFRA a meno tra lo 0,25% e l'1%, il pepe nero è facile sia altro, perché i medesimi amendments lo limitano alla omeopatia dello 0.025%. Il cardamomo a memoria... in una GCMS di qualche tempo fa, sembrava non essere altro che un sintetico, il geranyl acetate. Sia nei Penhaligon's che nei Creed che nei l'Artisan.
      Ma non sono gli ingredienti da due centesimi che rendono un profumo insipido, e non sono per forza quelli costosi (che nessuno usa) a rendere un profumo valido, degno di lodi. E' la mancanza assoluta di progetto, l'effetto banale, la serialità che moltiplica infinite volte lo stesso background noise, che rende un profumo mostruosamente inutile. Per l'inverno. Dai due nomi fatti, viene da pensare a legni (dry), anche se c'è l'inciampo ricerca di eleganza, quella ricerca c'è.
      Allora invece di Bleu o Voyage, meglio Ho Hang di Balenciaga.
      Love, J.

      Elimina
  2. Jicky! Ragazzi. Vi ho mai detto che vi amo? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. H@!o Giovanna,
      così vistosamente no. Ma è un vistoso che piace ;)
      Ed è amore corrisposto.
      J.

      Elimina
  3. Non c e giorno che non vi legga e che non vada a verificare ..tutto vero ...anxhe se a volte la verità fa male ..vi amo

    RispondiElimina
  4. Quanto manca alle novità?? Ho voglia di sconvolgermi :-) e guardate che ho finito il GOD! Troppo buono!!! Preparare il quatris ;-) Baci bacissimi :-* Magica.

    RispondiElimina

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0