...CONTENTI?

domenica 5 agosto 2012

Una seconda chance al Vetiver di Mona di Orio.


Cosa c'è che non va?
Se il Vetiver di Guerlain fosse ridotto alla sua struttura di vetiver e muschio ci accorgeremmo, sulla formula originale, della presenza del dolce Vetiver di Haiti.
Viceversa in quello della Mona percepiamo subito il Vetiver Indonesiano, molto più smoke, meno pregiato e in vero sovraccaricato di galaxolide.
Il Vetiver di Mona di Orio è povero.
Invece Jean-Paul Guerlain non ha lesinato complessità al suo capolavoro.




Non si capisce perché quello della Mona di Orio dovrebbe costare il triplo del Guerlain, semmai dovrebbe essere il contrario!

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents. Tempo da perdere con approfittatori e perditempo ne abbiamo sempre meno: francamente, non ne abbiamo più.

Possono commentare liberamente solo gli amici e sostenitori. I quali hanno accesso all'under-Blog ed ai contenuti più esclusivi, ricevono sempre risposta e hanno precedenza su tutti gli altri.

I messaggi contenenti link pubblicitari, o comunque non autorizzati, vengono eliminati da sistemi automatici.

J!cky 2.0