...CONTENTI?

domenica 23 febbraio 2020

Tutto (o quasi) sull'influenza cinese (Covid-19). E le altre. Influenze.


I coronavirus ci son sempre stati [...] come quelli influenzali, delle bronchiti nei bambini, etc. Ci sono tanti coronavirus, e sono molto piccoli. Diamo un ordine di grandezza per i virus così riusciamo a immaginarli dimensionalmente? Sono 10-100 mila volte (e fino a 1 milione di volte) più piccoli della cellula. E il virus fuori dalla cellula è quasi come non esistesse, non fa nulla, prende il reddito di fannullanza. Ma quando per sua conformazione riesce ad entrare e poi deflagrare [...] con la liberazione del capside virale a nucleo elicoidale e [bla bla bla] all'interno della stessa, è lì che fa paura.
Ma la gente ha fretta, non vuole sapere niente, si fida (crede a tutto) e vuole il vaccino. O che almeno, dato che si passerà qualche tempo in più in casa per ragioni di sicurezza, che trasmettano alla televisione dei programmi interessanti in chiaro...
Quando arriva questo vaccino? E' lunghetta, bisogna dopo l'identificazione esatta del virus (in questo caso il cinese sarà chiamato, nel nome del politicamente corretto, Covid-19, senza prefisso China), farne una clonazione, spezzettarlo, formare e capire la dose anticorpale efficace e ovviamente testarlo, per farlo ci vuole del tempo e molto denaro, senza dubbio ai ricercatori preme più la seconda parte che la prima, il tempo sanno prenderselo [...] ma i soldi subito li dovranno cacciare i governi e l'industria (che spesso sono indistinguibili). Guardiamoli al microscopio, ma no... non i ricercatori! [...] i Coronavirus!
Da dove viene il Covid-19? Sembra si tratti di un salto di specie*. In particolare potrebbe essere migrato all'uomo da pipistelli e rettili che vengono consumati come cibo in certe regioni della Cina (Wuhan).




La forma icosaedrica (sotto membrana) è molto spesso presente in questi tipi: 20 facce e 12 punti, che rendono la struttura del capside virale molto dura [...] Ecco, le antenne che spuntano sono le emoagglutinine e le neuraminidasi (endo-alfa-sialidasi), chi non le ha presenti? Era la prima strada a destra dopo il sarcasmo eh... Se vogliamo un vaccino... si prendono queste estroflessioni, di solito da clonazione e si arriva agli anticorpi, il sistema di identificazione. Quando il virus entra nella cellula e la obbliga a lavorare per lui, poi la fa collassare ed entra in altre e lì forma il sincizio (dalla fusione di più cellule una massa plasmatica multinucleata), un tessuto biologico che viene cioè incasinato. Il danno di una infezione virale non è identico per tutti, dipende da quanto riesce a moltiplicarsi: tanto virus non è come poco virus infatti. Anche al clou è inutile insultarlo, tanto non capisce niente (tipo chi non disprezza Fabio Fazio), infatti non è una creatura ma una codifica del dna (il coronavirus è un rna a singolo filamento, tipo una striscia di telegramma di m****). La cellula infettata dichiara pericolo tipo quando arriva una lettera da equitalia (cioè ancor prima di leggerla), a quel punto partono le cellule specializzate, le Natural Killer (linfociti NK) dell'organismo, poi lasciano spazio alle cd8+ (linfociti T) sempre killer, quando questi si alzano la curva del titolo virale comincia a calare. Questa sequenza di azione è abbastanza standard. L'influenza (che è una infezione virale) ha infatti un ciclo, di circa 5 giorni. Ma nel microscopico come nel macroscopico ci sono gli stronzi: il sistema immunitario è così impegnato che può subire l'aggressione di batteri che profittando della confusione entrano dichiarando magari di scappare da qualche guerra, insomma furbi e opportunisti; e profittano del sistema indebolito. Le Natural Killer (hanno licenza di uccidere) e le cd8+ sono cellule molto specializzate, non ne abbiamo moltissime, ma sono altamente efficenti e per fortuna i [che dio possa ricompensarli per i loro demeriti] sono ignoranti e non guardano nei microscopi, altrimenti interverrebbero per rompere le balle anche lì. Per arrivare alla vittoria i bravi killer devono uccidere cellule umane, in velocità. Insomma, per uccidere il virus si devono uccidere le cellule infettate, le stesse dell'organismo. E' un intervento delicato, le cellule infettate esprimono l'interleuchina 4 (IL-4) che rallenta la capacità replicativa e dice al sistema immunitario: non ne posso più, colpiscimi. La tempistica del sistema immunitario deve essere più rapida dell'azione moltiplicativa del virus, oppure vince il virus. Si stima (fonti OMS) che il coronavirus cinese possa colpire il 60% della popolazione, cioè 4 miliardi e mezzo di persone. Speriamo abbiano sbagliato le stime e si possa soffocare senza danni eccessivi.
Le mascherine? servono a poco perché il virus entra anche dal vaso lacrimale degli occhi, infatti se vedete allo Spallanzani, hanno gli occhiali davanti. E le mascherine del dentista non servono perché sono fibre rade e il virus ci passa attraverso.
Possiamo fare quindi cosa? Aiutare il terreno: fare in modo che l'organismo, il sistema immunitario, sia rapido nel bloccare la moltiplicazione del virus.
Poi. Cosa succede, se arriva in quel ***** di casino che è il continente di Cam?
In [pfff] ci sono 30 milioni di [pfff], che viaggiano... Se scoppia là qualcosa è un problema che finalmente farà usare gli eserciti in modo sensato (punto interrogativo). Evitiamo qui di parlare del filovirus innominabile o diciamo solo il suo nome e poi facciamo finta di niente? Ok, non parliamo dell'ebola...
Questo Covid-19 in Italia ha la possibilità teorica di infettare il 60% della popolazione, secondo le stime OMS, cioè 40 milioni di malati, con mortalità dell'1-2% che vorrebbe dire 600 mila morti! L'esercito italiano nella II° guerra mondiale ha perso 330 mila soldati...
La Cina (la dittatura cinese) sta blindando tutto tardivamente, non si capisce se per reale convincimento o se per far contenti i governi occidentali.
Avremo una epidemia? Questo virus è meno pericoloso della sars ma è molto più trasmissibile. Si devono evitare gli assembramenti. Come i locali pubblici, bar, etc. Speriamo si possa circoscrivere e contenere, come dice lo studio di UBS per i mercati finanziari, di qualche giorno fa, entro fine marzo.
Come mai l'Italia è particolarmente colpita? Siamo un paese [...]. Ma occorre anche dire quello che i media non vogliono dire, e cioè che l'Italia è il primo paese dell'Unione Europea per abitanti cinesi (e Wuhan non è in provincia di Bergamo). Sono 300 mila (più irregolari) mentre in Germania ad es. sono solo 100 mila. I cinesi a noi piacciono molto, il problema è che hanno complessivamente un brutto carattere, non salutano e se ne fregano delle leggi e degli abitanti dei paesi che li ospitano. Sono [...], per colpa della diabolica dittatura dalla quale provengono, che è una cosa insopportabile: infatti gli americani programmano una enorme guerra entro il decennio [gli altri cosa lo leggete a fare, noi ve lo avevamo detto] corrente per eliminare il Dittatore Xi Jinping (che i media occidentali servili e scemotti chiamano "Presidente") e tutta la tirannide che tanto male sta facendo ai cinesi e al mondo.
Perché i primi casi in Veneto, Lombardia e Piemonte?** La principale relazione del nostro paese con la Cina è commerciale. Sia di italiani che di cinesi in Italia da e verso la Cina. [...] il PIL regionale spiega poi tutto (o quasi) il resto... Anche le rotte turistiche, abbastanza note, evidenziano la maggiore frequenza di contatto e quindi il maggiore rischio di trasmissione. Quasi la metà delle attività commerciali a Venezia è in mano ai cinesi, in Veneto fanno quello che vogliono, e ci risulta sia lo stesso anche in Sicilia (per dire), non va bene così. Non si sa nemmeno quanti siano. Ma vale per tutti gli stranieri in Italia, perché il nostro non è evidentemente un paese serio e rispettabile, se gli stessi cinesi ci chiamano ormai "baizuo" (e ridono allegramente di noi)...
Come difendersi dal virus? Igiene massima, "campana di vetro" può andare bene... Ricordate che oltre alla trasmissione diretta vi è quella mediata [...] gli oggetti! Dagli studi scientifici recentemente consultati, detto virus risulta essere parecchio appiccicoso, quindi pare abbia aderenza alle superfici di contatto particolarmente ostinata (in ogni caso pare che all'aria non possa vivere più di 24-48 ore). Disinfezione [l'amuchina è una ******** di candeggina molto diluita, informatevi perché potete imparare a farvene dei litri a costo vicino alla zero]. Poi. Potenziare le difese immunitarie, che è quello che stiamo facendo già per la normale influenza, per noi stessi e i nostri tanti anziani. Spingere i sapientoni dei vaccini a lavorare (ma lavorare veramente) anche di [...] purché producano entro l'autunno 'sto cazzo di vaccino. A meno che altra terapia possa contenere l'azione del virus aiutando l'organismo a debellarlo senza. Obbligare a dimissioni il governicchio incapace attuale entro pochi mesi e votare con la testa alle prossime elezioni (che è quello che [...] soprattutto nella rossa e accoglionissima [snip], in maggioranza, non hanno fatto). Salvini non ci piace per niente, (molte sue posizioni e molti suoi slogan sono insulsi e ridicoli) ma quando allinea i suoi pochi neuroni non c'è gara, in questo momento l'offerta politica in questo paese è terrificante, soprattutto a sinistra. Ed è a sinitra la maggiore responsabilità per questa situazione! Se si evita di guardare ai fronzoli, si comprende che l'Italia non può andare lontano se persevera nell'errore. [...]. La plastica ad es. è uno straordinario presidio igienico, non ha senso insistere, pecialmente ora, con l'allarme che riguarda questo materiale amico e non nemico. Non c'entra un cazzo l'ambiente con la sofferenza mentale e fisica che le persone stanno subendo in questo mondo immensamente stupido e forse proprio perché "globalizzato". [...]. L'Italia è una Repubblica oligarchica e non democratica e il solito bla bla insopportabile, [...] anche questa stortura "costituzionale" va corretta.
E dall'Europa si deve trovare rapidamente il modo di uscire! Si può e si deve, c'è modo di ritrovare ricchezza e benessere facendolo, senza che gli italiani ci perdano un euro, o una lira.
Per quel che riguarda la profumeria, ricordiamo che i profumi in genere hanno un potente effetto antibatterico e, a seconda della composizione, anche antivirale. C'è ampia letteratura scientifica sull'argomento.
Infine cercate di evitare lo stress, e la paura (che è uno stress particolarmente debilitante)***. I giornali vanno sempre letti con molto senso critico, perché operano per fini diversi dal vostro e nostro interesse.
In generale si dovrebbe, stando a quanto è noto, chiamare "influenza" l'attuale oggetto delle nostre preoccupazioni, perché, seppur ostinata, tale è.
Ai nonnini che sentiamo/visitiamo ogni giorno, non abbiamo fatto parola di quanto accade, nei termini mediatici, per non preoccuparli inutilmente, al momento tutto per loro è normale (fortunatamente dopo i 90 anni l'interesse per le strombazzate dei telegiornali si azzera), però per difenderli da eventuali contatti virali provvediamo integrando la loro dieta con cibi specifici e rimedi collaudati ed efficaci, spiegando che fuori c'è una forte influenza, che in particolare quest'anno evolve in polmonite facilmente. Finite le pillole magiche torniamo a ragionare creativamente di altri temi tutti molto importanti. Raccogliamo eccezionali testimonianze storiche, facciamo profumeria ed arte e se con qualcuno c'è da recitare il rosario lo recitiamo volentieri, perché anche pregare con persone di profonda fede è... veramente bello.
______________

DENSO AGGIORNAMENTO del 25 Febbraio. Da quanti mesi (e non settimane) il Covid-19 è nel nostro paese? Quanti sono gli infettati, già guariti, in Italia prima dello scorso 25 dicembre? 

Questo affare coronavirus è un casino che il tempo non potrà che incasinare ulteriormente, perché ci sono troppe fazioni [...]. Responsabilità ed interessi, in particolare [...]. Siamo sempre più convinti che in Italia ed in particolare nelle regioni del nord, dove abbiamo "polso" diciamo, il coronavirus che noi ci ostiniamo a definire "influenzale", e si capiranno nel prosieguo meglio le nostre ragioni, abbia colpito già ai primi di dicembre 2019. La caratteristica rilevante è quell'attacco ai polmoni che tanto fa paura, bronchiti e polmoniti anomale, cioè persistenti, si sono registrate già a dicembre, e ci dicono confidenzialmente sia medici di base che specialisti, a fine novembre addirittura. Tosse forte da rimbalzare sul letto senza dormire, spossatezza e febbre, etc, meno mal di gola e raffreddore (rispetto alle influenze recenti invernali), ma più ostinazione polmonare ad intensità dei disturbi e durata degli stessi. In sé è guarita in 15-20 giorni in tutti i casi, ma nessuno poteva pensare a... Quindi. Se le ipotesi venissero confermate. Probabilmente questa severa forma influenzale è nel paese da mesi e non da settimane, e verosimilmente è ormai in tutta Italia ed Europa, e si potrebbe verificare se solo fosse interesse comune verificarlo. Il virus genera una forma influenzale severa e noiosa ma non mortale, ma questa polmonite di cui si è detto diventasse interstiziale [...] il discorso cambia, perché non c'è nulla, gli antivirali... ma insomma... Nei casi più gravi con la respirazione extracorporea (salvo complicazioni) tot giorni tutto è a posto (il virus fa il suo ciclo e poi collassa), ma non ci sono macchine per numeri elevati di persone! Questo è il problema, la mancanza di terapia di massa applicabile in caso di pandemia. CMQ chi ha avuto queste forme influenzali aggressive a dicembre risulta ora in ottima salute, non esiste che queste persone in clima di psicosi collettiva vadano a farsi vedere. Inoltre non c'è fiducia [...] il terrorismo mediatico e medico-scientifico è veramente assurdo o almeno molto poco sensato. I mille sedicenti virologi e comecazz? infettivologi (sic), epidemiologi (ri-sic)... Nessuno di questi che ammetta per una volta d'essere semplicemente uno stronzo senza un perché. [...] microspecializzazioni autoreferenziali, troppo "brevi" (e spesso anche troppo "fumose") per avere un reale peso nel mare magnum medico scientifico (più spesso scientista che scientifico); binari morti che non servono a un *****, veramente , una pena nel culo, inaudibili... Ma perché non chiedete (sul coronavirus) pareri a cartomanti e lottologi? Perché ce l'avete picolo! C'è ad es. vanesio salottiero e facebocchiaro twitteraro (ma non c'ha un cazzo a fare da mattina a sera?) tal borioso "dottor"  Sbu**** (comecazz?), là, evoluzione tristissima dello sgarbismo (applicato allo scientismo medicista)... E' un personaggio instabile, un represso problematico e terribilmente insicuro ed immaturo; una caricatura dell'intelligenza, avvolto da interessi narcisistici e autuoreferenziali quando non da un cazzo di ridicolo camice bianco anche quando carnevale non è. Noi non ci faremmo curare manco il calletto del mignolo da uno così. Fiducia zero. Nessuna stima delle sue "expertise" (che è la realtà stessa a smontare), ma pietà per il popolino lo ammira intimorito. Poveracci... 
[...] quella gente (e Big Pharma) vive una speciale "alta stagione" di ospitate e str****** e arruolamenti vari. Percepiamo più interesse che passione, totale acriticità nell'auditorium, e una volta di più ci preoccupiamo. 
Per chiudere le nostre previsioni, massima protezione per i nostri nonnini e per le persone indebolite da altre situazioni o patologie, ma per il futuro dovrebbe tutto rientrare dopo la stagione calda, e confluire nel vaccino invernale 2020/2021 (ammesso che a quella data il nuovo virus faccia ancora paura si valuterà se farlo). Speriamo non inventino stronzate vaccinali sostenute da boiate teoriche, ma offrano soluzioni reali a problemi reali. E' fondamentale la visione d'insieme, che specializzazioni eccessive smarriscono, e la salvaguardia di un sistema immunitario efficiente deve venire prima di tante ricerche onanistiche su singoli quanto inafferabili veri o presunti pericoli virali. [...] i vaccini sono utilissimi, quando si agisce con coscienza, sotto controllo delle autorità sanitarie, preferibilmente gli uni e gli altri sotto il controllo di forme ispettive che verifichino assenza di fenomeni corruttivi. Per il resto, come detto, prudenza ma certamente non paura.
_____________

*Anche il virus della rabbia è un salto di specie, poi... il maiale il cui virus dal messico passò al kansas e poi dal kansas in europa con la prima guerra mondiale diffondendo la terribile spagnola, che gli spagnoli propriamente c'entravano niente, casomai era messicana... 500 milioni di infettati e 25 milioni di morti... Di spagnola morì nel 1918 Aroldo (detto Roldo), a soli 6 anni, era il fratellino maggiore della nostra Griselda, che sarebbe nata solo 5 anni dopo. Nei racconti della madre (che conservò in una piccola teca una ciocca di capelli rossi del figlio perduto per tutta la vita) alla figlia, tutto lo strazio per la perdita di un bambino molto bello, affettuoso e vivace.

**Infezioni non diagnosticate non sono inesistenti, crediamo probabile che i casi di infezione da Covid-19 siano già riscontrabili in altre realtà italiane, in regioni ad oggi apparentemente non toccate dal problema, e che ritardi di identificazione siano imputabili a inefficienze specifiche, ma anche a strumentalizzazioni politiche e mediatiche. Perciò invitiamo alla prudenza (e non alla paura) anche chi pensa che il problema non riguardi la propria quotidianità. La paura e lo stress sono cofattori di morbilità, ed in molti casi sono la condicio sine qua non o la premessa all'infezione.

***Random. Fare cose piacevoli riduce lo stress, provare piacere da attività o stimoli sensoriali (musica, profumo). Quando sale il testosterone (sesso, immaginato o praticato), scende il cortisolo (che è uno degli ormoni dello stress più stronzi). Ridere o divertirsi (giocare). Fare del bene. [...] Gesù parla del prossimo tuo, non che te ne sbatti di tutti attorno a te [...]? Cmq se uno è coglione [noi a differenza dei nanetti perbenisti del cazzo difendiamo anche il diritto di espressione di chi non ci piace] faccia pure... Liberare il proprio Sé, ed esprimere quello che si ha dentro ogni volta che si può (la libertà di espressione è infinitamente importante, chi la reprime ammala ed ammazza la gente, non è una opinione ma una realtà biologica scientificamente dimostratasi tale, replicabile)... Minimizzare l'uso di quei terribili recinti per scr**e sui** castr*** che sono i "social" e diffidare dei mass media ebetizzanti, che ormai sfacciatamente costruiscono le notizie (in chiave sempre e solo glob/immi/sost.) e le organizzano per reprimere la libertà ed il raziocinio dei popoli e dei cittadini/lettori [...] per imporre i punti della loro ignobile agenda (il 95% dell'informazione è controllata da pochissimi gruppi di potere, economici prima che politici, transnazionali, antidemocratici). La libertà come la salute si conquistano, ma una volta conquistate vanno difese, con ogni mezzo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nous sommes ici pour révérer l'affection que nous recevons, avec dévouement et engagement. Nous voulons accompagner les amis sur le chemin de la beauté avec les compétences et la loyauté qui nous différencient, dans un monde de menteurs et incompétents.

Apprezziamo e favoriamo i commenti alle creazioni JICKIEL®, nei post a tema, da parte di quanti le hanno fatte proprie e desiderano renderci partecipi della loro esperienza. Ed i commenti alla profumeria vintage meritevole di revival nei post dedicati. Non abbiamo palle per tutto il resto.

Grazie.

Dal fondo di tutti gli altri tipi di post, dal 2018 i commenti, link pubblicitari, etc, vengono filtrati dal sistema e cancellati: già perdiamo tempo a recensire un mare di stronz*** commerciali, ci manca pure che ci perdiamo nei commenti alle recensioni delle stronz***...

La vita è breve anche in Profumeria, diamo importanza alle cose che contano, per tutto il resto "spazziamo la moneta per quello che vale"...

Sweep the moneda for what it's worth :)

J!cky 2.0